fbpx
play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    Young Premi PLAY per ascoltare

  • play_arrow

    Deep

  • play_arrow

    Relax

  • play_arrow

    Passion

YCB

Starchild: fasciati la testa

today11 Settembre 2022

Background
share close

Soundtrack da ascoltare durante la lettura: “Starlight”- Muse

Gli alieni hanno visitato la Terra e ne abbiamo le prove: a Paracas, in Perù, sono stati ritrovati dei teschi troppo pesanti e grandi per essere considerati umani.

Comunque, è sempre bello fare clickbaiting con la cultura altrui.

Figli delle stelle

Tolta la presunzione di credere che gli alieni siano anche solo vagamente antropomorfi, quando Julio Tello, archeologo, scoprì un luogo dedito alla sepoltura di centinaia di individui appartenenti ad un’altra civiltà andina mai rinvenuta, Paracas venne condannata ad essere ricordata solo ed esclusivamente per il teschio di Starchild.

Non era la forma allungata del cranio a stupire: la dolicocefaliapratica di fasciare le teste dei bambini neonati per deformare il loro cranio – è stata praticata in tutto il pianeta, era simbolo di nobiltà e agiatezza un po’ ovunque. Basti pensare che in Congo, i Mangbetu, hanno smesso di fasciare i bambini solo qualche tempo prima della fondazione della Repubblica del Congo, avvenuta nel 1960.

Cos’hanno di così speciale i teschi di Paracas?

Prove e numeri

L’allungamento non può modificare le caratteristiche del cranio. Quindi, non si capisce perché questi crani siano il 25% più grandi del normale e il 60% più pesanti

Davanti a queste evidenti prove e forte delle dichiarazioni di un genetista – sconosciuto – che recitano:

“ Ha del DNA mitocondriale con mutazioni sconosciute ad alcun umano, primate o animale conosciuto fino ad adesso. […] Se queste mutazioni reggono, abbiamo a che fare con una nuova creatura antropomorfa, molto distante dall’Homo Sapiens, da quello di Neanderthal e dai Denisoviani.”

Il ricercatore indipendente Brien Foerster, decise di proclamarsi portavoce della teoria ufologica.

Uno per tutti

Per quanto io abbia parlato al plurale, in realtà, tutto fa riferimento ad un unico teschio particolarmente deforme: quello di Starchild.

Quindi le teorie sono tre:

  1. È un alieno venuto sulla terra per mostrare tecnologie impensabili a noi comuni mortali; 
  2. Starchild è il risultato di pratiche atte ad imitare una specie con conoscenze ed intelligenza superiore, già nota agli abitanti di Paracas; 
  3. È un caso di dolicocefalia come tanti, solo che, probabilmente, Starchild era affetto da idrocefalia, il che spiegherebbe l’aumento in volume del cranio.

Scienziati convenzionali e non

Mi viene da pensare che qualcuno abbia visto Stargate troppe volte. Se è vero che:

“ […] gli scienziati convenzionali hanno molta difficoltà a confrontarsi con una varietà di cose.”
-Brien Foerster

Ed è anche vero che gli scienziati convenzionali dichiarano nome, cognome, professione e curriculum dei lavoratori con cui collaborano, cercano prove definibili tali a sostegno delle loro tesi e si fasciano la testa prima di dichiarare un’ipotesi realtà scientifica. 

E noi ci ritroviamo a fasciarci la testa per capire cosa sia attendibile o meno.

Scritto da: Alice 5D

Written by: Aurora Vendittelli

Previous post

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0%