fbpx
play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    Young Premi PLAY per ascoltare

  • play_arrow

    Deep

  • play_arrow

    Relax

  • play_arrow

    Passion

YCB

Mostrami il tuo sfondo e ti dirò chi sei

today23 Dicembre 2023

Background
share close

Soundtrack da ascoltare durante la lettura: “Photograph” – Nickleback

Generalmente detesto e trovo inaffidabili i test sulle personalità, quindi ovviamente li ho fatti. Uno che mi manca -perché non sono riuscitə a trovarlo tra i correlati di “che verdura sei?”- riguarda lo sfondo del telefono. Perciò, una volta realizzata questa gravissima mancanza, è nato il pesante e necessario bisogno di compensare e stai leggendo proprio la mia soluzione. –Se sei suscettibile, per favore, non proseguire la lettura. Io ti ho avvisato.-

Ti chiami Narciso

Se hai una tua foto, e poco importa se ci sei nella tua interezza o se è solo un tuo occhio –ogni riferimento a persone che conoscono è puramente non casuale.-, vorrei avere la tua confidenza. Mettere una propria foto come sfondo richiede un ammonto di coraggio pari all’offrirsi volontario all’interrogazione, perché significa che ci si vedrà ogni volta che si prende il telefono o che si controllano le notifiche. Lo stress psicologico di questa operazione non è da sottovalutare e mostra tutta la tua confidenza –oltre a rivelare il tuo patologico bisogno di complimenti-.

Chi va con lo zoppo impara a zoppicare

Se hai una foto di gruppo, di famiglia o con amici, il Cappello Parlante ti avrebbe smistato, senza un secondo di esitazione, in Tassorosso. Per te quelle persone sono la tua fonte di gioia e passeresti tutto il tempo con loro, senza annoiarti un attimo. –Se vuoi posso consigliarti un bravo psicanalista-.

Se invece c’è la foto con il tuo partner -fidanzatə, crush reciproca mai veramente dichiarata, situationship, groot…quello che ti pare.- sappi che non durerà. Ti conviene cambiare lo sfondo adesso prima che guardarlo diventi doloroso; ma potrebbe anche essere un ottimo metodo per andare avanti.

Ossessione time

Le persone che cambiano più spesso il proprio sfondo sono i nerd –nel senso di persone facilmente ossessionabili-. Se sei unə di questi, allora finisci una serie televisiva; una collana di libri; la discografica di un artista o tutte queste cose insieme in pochissimo tempo. Divori proprio tutto il materiale disponibile. E poi diventa la tua ossessione per un range di tempo che va dalle due settimane ai tre mesi, che passi sui social o su Pinterest collezionando tutti gli headcanon e le fanart disponibili. In quel periodo cambi anche i tuoi schermi con la tua ultima ossessione, che verranno poi sostituiti con quella nuova, quando il momento di chiusura sarà finito.

Un’altra opzione è che sei un artista. In questo caso il tuo sfondo è il tuo ultimo capolavoro, o comunque l’opera che ti è piaciuta di più, e verrà rimpiazzata dal prossimo prodotto riuscito che partorirai.

La tristezza più assoluta

Avere una foto preimpostata è di una tristezza senza precedenti, battuta solo da una partita a scacchi contro sé stessi. Non ci sono “ma” che tengano. Però vuol dire anche che sei una persona sana, terribilmente sana, che non ha maturato la minima dipendenza dal telefono e che potrebbe dimenticarselo per giorni in casa. –Quando va bene viene dimenticato a casa; altrimenti è sparso in giro, forse in mezzo alle fratte, forse tra dei sassi su una montagna su cui sei salito per sport. …Ok, forse così sanə non sei.-

Sfondo preimpostato tipo questo - Ph. Credits @12019 su pixabay.com
Sfondo preimpostato tipo questo – Ph. Credits @12019 su pixabay.com

Puppy-time!

Se hai la foto del tuo animale domestico, allora sei una di quelle persone che tengono le cose belle vicino al cuore. –Che frase cringissima che ho appena formulato. È tutta colpa del tuo cucciolo di iguana sullo sfondo.- Vuol dire anche che hai dei problemi di attaccamento ed una dipendenza affettiva che gareggia con quella dei tizi con le foto di famiglia. E che passi le giornate sognando di tornare dal tuo animaletto puffoloso e di ricevere tante coccole per migliorare la giornata. Tutto questo ovviamente a meno la foto non sia di un gatto.

In quel caso è un semplice promemoria che hai delle responsabilità da svolgere per il tuo Sommo Padrone e che stai sprecando tempo a fare altro. –Inoltre studi scientifici accurati, e non appena inventati da me, assicurano che i gattari siano gente affidabile e bella da avere intorno. Hanno un dark humor da paura e una vaga tendenza alla piromania.-

Il mio tempo purtroppo è finito e il mio lavoro compiuto. Pero che questa seduta freudiana sia andata a buon fine e di non ritrovarmi una folla armata di forconi fuori dal portone di casa domani. -Per curiosità: stai andando a cambiare lo sfondo del telefono adesso?-

Written by: Ro Vendittelli

Previous post

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0%