fbpx
play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    Young Premi PLAY per ascoltare

  • play_arrow

    Deep

  • play_arrow

    Relax

  • play_arrow

    Passion

YCB

Lavori in Corso: Arrivano gli Stornavanti

today23 Novembre 2023

Background
share close

Soundtrack da ascoltare durante la lettura: “La Verità” -Stornavanti

Gli Stornavanti non sono una band punk, né indie, né pop. Anzi, sono un vero e proprio crossover di varie sonorità rock che non ama etichettarsi ed evita le tendenzeCosì, tra un singolo sfuso e l’altro, dopo sette anni di attività, sta per uscire il loro primo EP ufficiale. 

Il Logo degli Stornavanti - Ph. Credits StornavantiOfficial su Facebook
Il Logo degli Stornavanti – Ph. Credits StornavantiOfficial su Facebook

Giochi del Destino

Quando si dice che niente è per caso molte volte si ha ragione e gli Stornavanti ne sono la prova.

“Stavamo cenando e un calabrone ci è volato sopra la testa mentre parlavamo della nostra band. Per questo abbiamo pensato al nome “Stornavanti”, che ci suonava molto figo. Solo dopo ha preso un vero significato.” -PierFrancesco Ceccanei 

Dal nome, nato da un insetto che volava troppo vicino alle loro teste, alla formazione, creata attraverso intrighi di amicizie e conoscenze, la band si è formata attraverso vari pezzi di puzzle che hanno combaciato. Nonostante siano tutti ragazzi di campagna, i paesi che li dividono sono comunque distanti: sono serviti cugini di mogli e amici fraterni per metterli insieme. 

“Abbiamo tutti origini diverse, anche se ora abitiamo tutti vicini. Ci siamo conosciuti tramite contatti familiari e amicizie, niente era veramente pianificato e molti di noi hanno anche altri progetti oltre agli Stornavanti.” -PierFrancesco Ceccanei 

Con il tempo tutto prende un significato, infatti ora il calabrone non è più solo un colpo di genio: esprime la loro voglia di essere i più grandi tra i piccoli, proprio come lo Stornavanti, che è la più grande tra le vespe d’Europa.

Tempi di Follia

Nonostante la fortuna del caso, è impossibile sopravvivere senza cambiare qualche dettaglio. Per questo gli Stornavanti hanno deciso di firmare un contratto con un’etichetta, rinunciando all’idea utopica dell’indipendenza che avevano, ormai, da molti anni. 

“Dopo sette anni di attività abbiamo deciso di provare a firmare un contratto con un’etichetta italiana e siamo felici delle trasformazioni che questa decisione sta portando.” -PierFrancesco Ceccanei. 

I cambiamenti, però, non sono solo logistici: con questa rinascita, gli Stornavanti hanno deciso di cambiare genere -spostandosi dal Pop ad un Crossover Rock- e la loro immagine pubblica, facendo apparire solo Pierfrancesco Ceccanei – il cantante- e Stefano Carinci -il chitarrista-.                  

“Abbiamo deciso di presentarci solo noi due come band ufficiale, visto che gli altri membri -il batterista ed il bassista- hanno anche altri progetti in corso. Questo ci aiuta a tenere le cose più ordinate e facili da gestire.”   -Pierfrancesco Ceccanei     

Lavori in Corso

Cambiamenti e decisioni portano ad un nuovo inizio e come si può iniziare meglio se non con un nuovo album?

Infatti, gli la band ha già pubblicato il nuovo singolo “La Verità e ha preannunciato un intero EP ufficiale.       

“Il singolo “La Verità” parla di come la società ci mente: non è vero che basta avere i soldi per fare quello che si vuole nella vita. Essere ricchi, in realtà, non conta nulla e tutti, se vogliono, possono realizzare i propri sogni. Basta avere la giusta carica.” – Pierfrancesco Ceccanei

Gli stornavanti e la crew di Music Whispers - Ph. Credits VoicebookRadio
Gli stornavanti e la crew di Music Whispers – Ph. Credits VoicebookRadio

Prendiamo spunto da questo inno alla libertà: gli Stornavanti sono la personalizzazione della frase “non esiste un piano B” e non potranno mai ribadirlo abbastanza. Non ci resta che aspettare l’uscita del tanto preannunciato album, mentre impariamo a memoria il testo di “la Verità” per cantarlo a squarciagola nelle giornate di sconforto.       

Scritto da: Morgana Stefanutti

Written by: Ro Vendittelli

Previous post

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0%