fbpx
play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    Young Premi PLAY per ascoltare

  • play_arrow

    Deep

  • play_arrow

    Relax

  • play_arrow

    Passion

Cinema e TV

Uno strappo alla regola

today29 Aprile 2020

Background
share close

Durante la lettura si consiglia l’ascolto del brano: “A Different Way – DJ Snake ft. Lauv”

Per essere candidato al premio più ambito di Hollywood, un film deve essere stato distribuito nella contea di Los Angeles durante il precedente anno solare e deve essere proiettato nei cinema per almeno sette giorni consecutivi.

È questa la condizione affinché un film possa vincere un Premio Oscar, o almeno fino ad oggi: vista la situazione mondiale l’Academy ha deciso di fare “uno strappo alla regola” escludendo l’anno 2020-2021 da questo vincolo.

Il nuovo criterio di eleggibilità prevede l’uscita in streaming per partecipare, ma il film dovrà aver già previsto un’uscita cinematografica ed essere disponibile sul servizio interno di streaming dell’Academy entro 60 giorni dall’uscita on demand o in streaming.

L’Accademy crede fermamente che non vi sia modo migliore per vivere la magia dei film che vederli in una sala cinematografica. Il nostro impegno in tal senso è invariato e costante

David Rubin

Del resto, era una scelta necessaria: il Festival di Cannes e quello di Venezia si svolgeranno in live e in maniera incredibilmente ridotta, e con l’annullamento di altri festival cinematografici, i titoli che avrebbero potuto gareggiare per la statuetta sarebbero stati di un numero incredibilmente ridotto.

Quando verranno riaperti i cinema tornerà vigente la vecchia regola, ma la zona presa in considerazione da questa non sarà esclusivamente Los Angeles, comprenderà anche quelle di New York, San Francisco, Chicago, Miami e Atlanta.

Questo vuol dire che aumenterà di molto numero dei partecipanti alla prossima edizione del Premio Oscar?

Cosa ne pensate voi lettori?

Written by: Aurora Vendittelli

Previous post

News

Il puzzle da record

Durante la lettura si consiglia l'ascolto del brano: "Pezzi di me - Coez" Un'azienda francese ha prodotto il puzzle più grande di sempre, che raffigura i più famosi dipinti del mondo Questa quarantena ha rivitalizzato il mercato dei puzzle, poiché le persone stanno tante ore a casa e possono dedicarsi a uno dei passatempi per eccellenza. L'azienda francese Grafika ha sfruttato quest'onda cercando di fare le cose in grande: gli […]

today29 Aprile 2020

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0%