fbpx
play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    Young Premi PLAY per ascoltare

  • play_arrow

    Deep

  • play_arrow

    Relax

  • play_arrow

    Passion

Salute e benessere

#unitisenzapaure pt.11

today6 Giugno 2020

Background

Durante la lettura si consiglia l’ascolto del brano: “So Lonely – The Police”

Gradualmente stiamo riprendendo la nostra vita, ma non vergognatevi se sentite il bisogno di voler stare ancora un po’ in solitudine. La quarantena ci ha privato di molte cose, come gli affetti e il contatto fisico, ciò che invece non ci sono mancati sono il silenzio e l’esigenza d’introspezione. Tutti, indipendentemente dal nostro essere introverso o estroverso, abbiamo la necessità di ritagliarci del tempo per noi stessi, in questo modo potremo ritornare alla normalità più velocemente, alternando fine settimana con gli amici e quelli invece dedicati alla nostra persona.

Le videochiamate, in questo periodo sono state fondamentali per tenerci in contatto, ma soprattutto per parlare guardandosi negli occhi! Ma con i vantaggi, sono arrivati anche gli svantaggi della videochiamata. Ad esempio, molti sono stati gli individui ad essersi sentiti a disagio nel parlare attraverso le piattaforme digitali, in quanto mostravano una parte della propria vita privata. Per questo la maggior parte degli individui è ricorsa ad alcuni escamotage, come spegnere la telecamera e microfono, oppure dire di avere la batteria scarica per chiudere velocemente la videochiamata.

Questa nuova fase, deve essere all’insegna della libertà. Non abbiate paura di fare ciò che volete, prendetevi il vostro tempo e non preoccupatevi di deludere le aspettative altrui, d’altronde la prudenza non è mai troppa, soprattutto in questo periodo.

Written by: Silvia Orani

Previous post

Cultura

Giugno Antoniano

Durante la lettura si consiglia l'ascolto del brano: " Fratello Sole, Sorella Luna - Claudio Baglioni" Padova non è solo la città di Antenore [eroe troiano fondatore della città], essa è come una torta di mille foglie: è la città romana di Tito Livio, quella cristiana di Antonio, quella insanguinata da Ezzelino, quella dove Giotto, Mantegna, Tiziano, Tiepolo eseguirono il fiore delle loro opere, quella rivelatrice di Galileo e di […]

today5 Giugno 2020

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0%