fbpx

Young

Premi PLAY per ascoltare

Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Oroscopo

14:00 14:03

Show attuale

Oroscopo

14:00 14:03


Gli artigli dei Krampus e la leggenda di San Nicola

Scritto da il 5 Dicembre 2020

Soundtrack consigliata durante la lettura “Satyros” – Faun

Nel cuore del bosco innevato, subito dopo il tramonto, brilla una fiaccola e poi un’altra.

Iniziano i rumori: catene percosse, campanacci e grida spettrali.

Sono questi suoni ad accompagnare la discesa dei Krampus verso i paesi dove, ad accoglierli, c’è sempre una grande folla. In tutta la Val Canale – Friuli, la notte del 5 dicembre è sinonimo di grande festa.

Sfilata di Tarvisio – 2017

I Krampus kramp, che in lingua tedesca significa “artiglio” – sono spiriti boschivi dalla natura selvaggia e indomabile. Armati di verghe e bastoni, percuotono i malcapitati e puniscono i bambini cattivi, inseguendoli per le vie dei paesi alla luce dei fuochi e delle fiaccole. Il loro aspetto è spaventoso. Appaiono simili a diavoli e le maschere con cui vengono impersonati sono vere e proprie opere d’arte d’artigianato, sormontate sempre da lunghe corna.

Krampus a Fusine in Valromana – 2017

A salvare i malcapitati, vittime della furia dei Krampus, è San Nicola. Il santo, così come altre figure precedenti alla cristianizzazione, rappresenta tutto ciò che di buono c’è nell’animo umano.

Rappresenta il ritorno progressivo della luce dopo il buio dell’inverno, un rito probabilmente legato al solstizio d’inverno. E’ lui, infatti a rendere i Krampus creature estremamente più mansuete, rabbonite dalla presenza della luce che rappresenta, e a portare dolci e doni ai bambini “buoni”.

San Nicola e Krampus “rabboniti” dal suo arrivo

Una processione suggestiva, che lascia tutti con il fiato sospeso, comune a gran parte dell’arco alpino – Sudtirol, Friuli, Austria, Svizzera, ma anche Germania, Ungheria e Repubblica Ceca .

La notte dei Krampus e di San Nicola è una tradizione antichissima, onorata ogni anno con spettacoli mozzafiato. Le piccole differenze tra una regione e l’altra – o tra un paese e l’altro – caratterizzano ancora di più questa festa decisamente particolare.

La sfilata di quest’anno, a causa dalla pandemia, non si terrà. Non ci resta che aspettare il prossimo anno per assistere a questo spettacolo.

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.