fbpx

Young

Premi PLAY per ascoltare

Traccia corrente

Titolo

Artista


Noel Gallagher declina l’invito del fratello Liam di riformare gli Oasis

Scritto da il 20 Dicembre 2018

La riunione degli Oasisi è ancora lontana. Noel Gallagher ha ancora una volta rifiutato il tentativo del fratello Liam di riformare la band di Wonderwall. Ad esporsi è stato proprio Noel, il maggiore dei Gallagher, in un’intervista per il magazine britannico Mojo: 

All’inizio avrei detto al mio management: esiste una cifra magica. Se dovessero proporcela, la farei [la reunion] .Un paio di concerti enormi, e anche un tour mondiale nelle principali città, negli stadi, facendo un sacco di soldi per comprarmi uno yacht, un aeroplano, un’altra casa, e poi tornare a fare quello che faccio. Sono quelle cose che ha detto sui miei figli e su mia moglie a impedirmi di riformare gli Oasis. Non c’è storia. Se in tasca mi dovessero restare 50 centesimi, piuttosto andrei a suonare per strada. Niente da fare, non posso farlo. Adesso lui ha la sua carriera che a conti fatti è un po’ la mia, perché quando lui suona al festival di Finsbury Park e io sono qui seduto a casa a guardarmi una partita io ricevo un assegno per i diritti sulle canzoni che ho scritto e che lui esegue dal vivo. Ma invece che renderlo felice, tutto ciò l’ha reso ancora più arrabbiato

L’autore e chitarrista ha voluto così chiarire i motivi dei suoi rifiuti, spiegando in particolare gli eventi passati che hanno visto Liam muoversi contro la famiglia di suo fratello: arrivò persino a definire la moglie di Noel “una strega”.

Rivedere gli Oasis riuniti sembra dunque un miraggio ma i due fratelli non hanno di certo intenzione di oziare: Liam ha ufficializzato, tramite il suo profilo Twitter, di essere a Los Angeles per la realizzazione di nuovi testi, mentre Noel potrebbe rilasciare nel 2019 un nuovo disco con un sound tra “anni ‘70 e nascita del mondo”.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.