fbpx
play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    Young Premi PLAY per ascoltare

  • play_arrow

    Deep

  • play_arrow

    Relax

  • play_arrow

    Passion

YCB

Montauk Project: La verità dietro Stranger Things

today31 Agosto 2022

Background
share close

Soundtrack da ascoltare durante la lettura “Cloudbusting” – Kate Bush

Un ragazzina con i poteri telepatici che combatte mostri spaventosi ed entità soprannaturali provenienti da un mondo parallelo. Ecco di cosa parla Stranger Things, il prodotto Netflix che dal 2016 sta riscuotendo tantissimo successo per la sua trama intrigante e particolare.

Una curiosità affascinante è la storia da cui hanno preso ispirazione i produttori “The duffer Brother”.

La storia di cui parleremo è un complotto estratto dal libro “The Montauk Project”, che parla di un presunto esperimento durante gli anni ‘70 e ‘80 chiamato il progetto Montauk. 

Esperimento Philadelphia

Però, prima di parlare di questo presunto esperimento, bisogna risalire ad altri fatti precedenti. Uno durante gli anni ‘30 e un altro durante gli anni ‘40.

Nel 1933 venne fondato un istituto per condurre esperimenti sull’invisibilità, a questo presero parte grandi menti del passato come Albert Einstein e Nicolas Tesla.

Purtroppo però la sperimentazione generò molti danni sui soggetti coinvolti e per questo si creò il bisogno di renderlo segreto costruendo un campo a Montauk, in cui fu implementato un antenna in grado di interagire con la mente umana.

Correlato al Progetto Montauk è l’esperimento di Philadelphia, condotto per scopi militari sotto la guida di Franklin Lino e probabilmente con l’aiuto di Albert Einstein.

Sperimentavano il teletrasporto di una nave, non ottennero l’effetto sperato, molti testimoni affermano che la nave, comparsa improvvisamente sul mare, generò la morte dell’equipaggio e onde anomale.

Comunque, lo scopo principale era quello di rendere invisibile le navi militari agli occhi del radar così da ottenere un vantaggio sui nemici

Progetto Montauk

Adesso che abbiamo visto questi esperimenti, è possibile capire la provenienza questo progetto, infatti fu ideato per approfondire l’esperimento di Philadelphia.

Come già citato il primo a parlare di questo fu un presunto testimone oculare che aveva l’intento di rivelare al mondo la verità.

Il libro parla di diversi sperimentazioni sugli esseri umani che possono ricordare l’universo di Stranger Things, infatti, si dice che ci furono molti rapimenti di alcuni senzatetto per esporre a radiazioni e fargli sviluppare capacità psichiche ,come materializzare oggetti, causando alla persone enormi danni cerebrali.

Si parla anche di come i ricercatori aprirono un  portale interdimensionale attraverso lo spazio-tempo e comunicarono con alieni per potenziare le proprie tecnologie.

Per di più un essere mostruoso  uscì da questo portale distruggendo una parte di laboratorio ed uccidendo parte del team di ricerca, come il demogorgone della serie.

Infine vennero presi alcuni ragazzi per essere sottoposti a sperimentazioni per il controllo mentale portando ,però, alla morte di molti di essi.

Alla fine degli esperimenti ,si dice, che a tutti i testimoni, partecipanti e ricercatori, venne cancellata la memoria.

Il Progetto Montauk è un famoso caso di complotto che per molti risulta fantascientifico e proveniente dalla folle e creativa mente dello scrittore, ma c’è invece chi lo difende accanitamente.

Questo è uno dei tanti casi che esistono al mondo, se è vero o no ancora non si sa. Probabilmente rimarrà per sempre una brutta leggenda.

Scritto da: Laura 3D

Written by: Aurora Vendittelli

Previous post

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0%