fbpx
play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    Young Premi PLAY per ascoltare

  • play_arrow

    Deep

  • play_arrow

    Relax

  • play_arrow

    Passion

YCB

Melomania: il concerto impulsivo

today14 Settembre 2022

Background
share close

Soundtrack da ascoltare durante la lettura: “edamame” – bbno$ & Rich Brian

Se non vi è mai capitato di assistere al concerto di un’artista conoscendo solo una o due sue canzoni, questo articolo è il segnale per diventare impulsivi e comprare i primi biglietti che trovate di qualcuno che conoscete poco.

Ecco i motivi per cui il YCB consiglia di buttarsi a capofitto negli eventi live.

1: Allargare gli orizzonti

Spesso alle persone piace incasellarsi in un unico genere quando si tratta di musica, tutti rinchiusi in una scatola che raramente rappresenta la loro personalità come credono.

Io, per esempio: non ho mai ascoltato rap e non ho mai voluto ascoltare niente fino a pochi giorni fa, quando ho deciso di comprare i biglietti per bbno$ con soltanto questa canzone qui sotto come riferimento.

 

-che, insomma, chi non la conosce-. 

Non avrei mai creduto potesse piacermi tanto. Essere impulsivi in questo caso permette di conoscersi, esplorare, mettersi in discussione e uscire dalle solite convinzioni. Essere un outsider, sotto ogni aspetto.

2: Esperienza immersiva

Ma non basta aprire Spotify e seguire i consigliati per scoprire nuovi artisti? Devo per forza spendere soldi per un concerto?

Si certo, ascoltare musica con il cellulare può essere un’idea per conoscere qualcuno ma non sarà mai come un concerto

Gli eventi sono un’ottima occasione per inquadrare chi è sul palco, capire da dove vengono i suoi testi, le musiche e qual è il rapporto che ha con il suo pubblico, se lo coinvolge o lo da per scontato.  Magari scoprire di avere cose in comune con l’artista, iniziarlo a seguire

E’ una vera immersione nella musica, che supera di gran lunga l’accuratezza delle descrizioni nel profilo Spotify.

3: Jump!

Non serve sapere tutti i testi per saltare, giusto? Soprattutto se si parla di canzoni rap con un testo velocissimo e praticamente incomprensibile.

Per quanto cantare a squarciagola insieme agli altri procuri una soddisfazione indescrivibile, anche solo ballare e saltare da le sue immense gioie.

Un po’ come sentirsi fuori posto ma estremamente a proprio agio; strano, divertentissimo. E poi i ritornelli si imparano praticamente subito.

4: Amici per la pelle

 Animali sociali lì fuori: non esiste occasione migliore per socializzare se non un evento di musica live. Ma questo lo sapete già.

La differenza tra un concerto impulsivo e uno normale però è che, non conoscendo praticamente nulla di chi state ascoltando, fare conversazione con i vicini verrà praticamente da sè: curiosità, spiegazioni, testi. Dopo un breve periodo di diffidenza, se non beccate proprio le persone sbagliate, risponderanno tutti con un sorriso a trentadue denti.

In fondo, siamo fatti per parlare di ciò che ci piace.

Consiglio finale: non createvi aspettative, lasciatevi trasportare dalla serata e sarà sicuramente memorabile. 

Scritto da: Alice 5D

Written by: Aurora Vendittelli

Previous post

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0%