fbpx
play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    Young Premi PLAY per ascoltare

  • play_arrow

    Deep

  • play_arrow

    Relax

  • play_arrow

    Passion

Eventi

Live 2023, l’attesa dei grandi concerti

today17 Gennaio 2023

Background
share close

Soundtrack da ascoltare durante la lettura: “Ma stasera” – Marco Mengoni

I grandi live del 2023, dai Coldplay a Bruce Springsteen, ma anche i giganti italiani come Vasco, Tiziano Ferro e Mengoni.

Il 2022 è stato l’anno che visto il grande ritorno della musica live. Abbuffate di concerti, tour infiniti, sold out su sold out, stadi e palazzetti presi d’assalto uno dopo l’altro. La voglia di tornare a cantare e ballare sotto al palco si è presa una gran bella rivincita “obbligando” i big a raddoppiare le date, ad aggiungere appuntamenti e a prolungare le loro tournée. Linfa vitale per gli artisti che hanno respirato a pieni polmoni un ritorno alla normalità che sembrava quasi impossibile.

Sulla scia di questo entusiasmo ci si prepara ad un 2023 che non sarà affatto da meno. Anzi. Ed ecco tornare i grandi musicisti internazionali che hanno già registrato sold out in molte delle loro date. Dai Coldplay a Bruce Springsteen fino ai Muse.

concerti

Un ingorgo tutto italiano

Ma anche i big italiani non sono da meno. Si registra un vero e proprio ingorgo di palchi che vanno e palchi che vengono con gli immancabili concerti di Vasco, Tiziano Ferro, Ligabue, Marco Mengoni, Ultimo, Zucchero. Insomma, non c’è che l’imbarazzo della scelta, e la fortuna di riuscire a trovare il biglietto per i live più ambiti.

I più desiderati? I Coldplay 

È stato sotto gli occhi di tutti il caos mediatico che hanno scatenato i Coldplay, che mancano dal nostro Paese dal 2017: i sei concerti italiani in programma del Music of the Spheres World Tour sono andati esauriti in un battibaleno. Con conseguenti lamentale di chi è rimasto a bocca asciutta e conseguenti polemiche sui costi esagerati dei tagliandi. L’appuntamento è per giugno allo stadio Diego Armando Maradona di Napoli il 21 e 22 e a San Siro a Milano il 25, 26, 28 e 29.

concerti

Torna il Boss

Un altro che ha scatenato la caccia al ticket è stato il Boss che tornerà in Italia dopo il bagno di folla del 2016 al Circo Massimo. Bruce Springsteen arriverà già a maggio accompagnato dalla sua E Street Band: il 18 al Parco Urbano Bassani di Ferrara, il 21 nuovamente al Circo Massimo e poi il 25 luglio all’autodromo di Monza.

Gli “One shot” di serie A

Unica data per i Red Hot Chili Peppers che portano dal vivo gli ultimi due album usciti nel 2022 Unlimited Love e Return of the Dream Canteen. La rock band sarà protagonista il 2 luglio agli I-Days a Milano. One shot anche per gli Imagine Dragons attesi al Circo Massimo il 5 agosto.

E a proposito di band, rivedremo sul palco i Depeche Mode, dopo la morte del tastierista Andrew Fletcher: il loro tour mondiale Memento Mori farà tappa all’Olimpico di Roma il 12 luglio, il 14 luglio a San Siro a Milano e il 16 luglio al Dall’Ara di Bologna. Pronti anche i Muse con l’appuntamento negli stadi di Roma il 18 luglio e di Milano il 22.

Sulla scia internazionale

Nel lungo elenco troviamo anche Sting con tre date a luglio a Mantova, Nichelino, Roma. E ancora i Rammstein il 1 luglio allo stadio Euganeo di Padova, Harry Styles il 22 luglio alla RCF Arena di Reggio Emilia, inaugurata nel 2022 e che si animerà durante l’estate 2023 anche grazie agli artisti italiani, come Zucchero che sarà protagonista il 9 e 10 giugno per l’appuntamento con la sua città e per ripercorrere la sua quarantennale carriera.

Immancabile, come da tradizione, Vasco Rossi che l’anno scorso aveva battezzato il ritorno delle grandi folle post-pandemia con il concerto da 120mila persone a Trento. Il Kom ha prenotato 10 date negli stadi per il Vasco Live 2023 al via il 6 giugno da Bologna dove si fermerà per quattro sere.

L’estate ’23 sarà anche quella che, dopo rinvii e cancellazioni di molti concerti, vedrà tornare dal vivo Tiziano Ferro, assente causa covid, dal 2017: quattordici date negli stadi, partendo il 7 giugno da Lignano Sabbiadoro, per suonare dal vivo il suo ultimo album Il mondo è nostro, oltre ai suoi successi. Sembra averci preso gusto anche Marco Mengoni, che dopo essersi tenuto lontano dagli stadi per anni, dopo l’esperienza del 2022, ha deciso di riprovarci anche quest’anno con Marco negli stadi, 7 date al via il 17 giugno da Bibione.

Anche Ultimo sembra ormai di casa nei grandi spazi aperti: dopo essere stato il più giovane italiano ad aver fatto un tour negli stadi – primato che ora passerà a Blanco con le due date in programma il 4 luglio a Roma e il 20 a Milano -, torna dal 1 luglio a Lignano Sabbiadoro con 6 date, tre delle quali all’Olimpico della sua Roma.

concerti

E i giovanissimi?

Parlando di giovani, non si possono dimenticare i Maneskin, ormai star internazionali che – dopo il bagno di folla al Circo Massimo davanti a 70mila persone – il 20 e 21 luglio si scateneranno all’Olimpico di Roma e il 24 e 25 a San Siro con il Loud Kids tour che li sta portando in tutto il mondo.

Due stadi anche per Ligabue, che dopo aver inaugurato la “sua” RCF Arena di Reggio Emilia, si rilancia con due mega concerti il 5 luglio Milano e il 14 luglio Roma con il Settantasette singoli tour. Sono invece al debutto, dopo tre anni di grandi successi e palazzetti stracolmi, i Pinguini Tattici Nucleari, che hanno messo in cartellone 10 date, al via il 7 luglio da Venezia, con sold out già registrati per le due date di Milano, per Firenze, Torino, per il primo dei due appuntamenti a Roma. Esordio a data unico all’Olimpico il 9 giugno anche per Gazzelle.

concerti

Un Festival per Marracash 

Tra i concerti più attesi anche Marrageddon, il festival immaginato da Marracash, il 23 settembre a Milano e il 30 a Napoli. E Max Pezzali al Circo Massimo il 2 settembre, non prima di aver gitrato in primavera l’Italia dei palasport. Palasport che si animeranno a marzo e ad aprile anche grazie a Renato Zero, con Zero a Zero – Una sfida in Musica, dieci città per 21 appuntamenti.

Non abbiamo che l’imbarazzo della scelta per tornare a scatenarci anche noi. Avete preso nota di tutto? Sotto quale palco ci incontreremo?

Written by: Valentina Proietto Scipioni

Previous post

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0%