fbpx
play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    Young Premi PLAY per ascoltare

  • play_arrow

    Deep

  • play_arrow

    Relax

  • play_arrow

    Passion

Salute e benessere

L’amicizia ventennale

today22 Gennaio 2020

Background

Durante la lettura si consiglia l’ascolto del brano: “That’s What Friends Are For – Dionne Warwick”

Il sentimento dell’amicizia è antico come la vita sulla Terra, una relazione che coinvolge più persone, fondandosi in un rapporto fatto di fiducia, fedeltà e stima reciproca. Molti artisti, poeti e filosofi ne hanno fatto oggetto dei propri studi: ad esempio, Aristotele sosteneva che fosse una risorsa ineguagliabile, in grado di rendere l’individuo felice. È veramente così importante l’amicizia?

Al mondo esistono diversi tipi di rapporti, ognuno dei quali è unico nel suo genere. Bisogna però reputarsi fortunati quando si trova una persona complice, con la quale condividere tutto della propria vita, tanto da reputarla indispensabile. Proprio in quel momento, quando ci si apre, si accettano le critiche e l’aiuto dell’altro, ci si rende conto che si tratta di vera amicizia: un rapporto genuino, che come tutte le relazioni richiede tempo e cura, ma soprattutto capace di andare al di là delle distanze.

Il vero amico è quello che ci sta accanto e sopporta da vent’anni, colui che pur non vedendolo tutti i giorni è sempre pronto a precipitarsi nel momento del bisogno. Mantenere un’amicizia per 20 anni non è difficile, il tutto si basa sulla volontà. Se un’amicizia resiste al tempo significa che d’ambe le parti c’è l’intenzione di far perdurare quel rapporto. Se ancora vi steste chiedendo quali sono i benefici delle amicizie che durano da più di vent’anni, ricordatevi solo che sono autentiche, vanno oltre le apparenze, resistono ai cambiamenti di vita, criticano ma non giudicano.

Come disse Eustache Deschamps:

Gli amici sono i parenti che vi scegliete da soli.

Eustache Deschamps

Written by: Silvia Orani

Previous post

Musica

Saturday Night Fever

Durante la lettura si consiglia l'ascolto del brano: "Night Fever - Bee Gees" https://m.youtube.com/watch?v=-ihs-vT9T3Q Il 21 Gennaio 1978 l’album Saturday Night Fever, colonna sonora del film La febbre del sabato sera, raggiungeva la posizione numero uno della classifica USA Billboard 200, dove vi rimase per 24 settimane. Sebbene i Bee Gees siano riconosciuti come i fautori del disco per il successo dovuto maggiormente alle loro canzoni, in realtà esso si […]

today21 Gennaio 2020

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0%