fbpx

Young

Premi PLAY per ascoltare

Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Oroscopo

07:00 07:03

Show attuale

Oroscopo

07:00 07:03


La sharing economy colpisce ancora: ecco a voi Nuuly

Scritto da il 29 Maggio 2019

Ricordate il Club dei giocattoli, l’iniziativa di toy sharing che permetteva un utilizzo condiviso e intelligente di bambole, macchinine, costruzioni e qualunque altro oggetto colorato in grado di regalare un sorriso ad un bambino? Bene, visto che sta funzionando così bene, perché non applicare lo stesso principio per qualcosa di utile e gratificante per i più grandi, vale a dire per i vestiti?

Ecco dunque spiegata l’idea all’origine di Nuuly, il nuovo servizio della nota catena di negozi statunitense Urban Outfitters che applica il principio della sharing economy al mondo dell’abbigliamento. Come spiega Richard Hayne, CEO dell’azienda americana:

La nostra compagnia, sin dalla sua fondazione, ha sempre voluto garantire ai clienti un’esperienza di shopping creativa e avvincente. Nuuly è il prossimo passo di questo percorso, e con questo servizio puntiamo a conquistare la leadership di un nuovo mercato, offrendo marchi di pregio e un’esperienza di straordinario valore.

Richard Hayne

La caratteristica più interessante di Nuuly è la sua convenienza: pagando un prezzo pari al 10% rispetto a quello di listino, il cliente ha diritto ad indossare liberamente il capo che più gli si addice per un mese intero, per poi restituirlo in uno dei punti vendita aderenti e passare al prossimo indumento o accessorio moda. Chiunque decida di entrare in questo circolo virtuoso di condivisione di quei capi che altrimenti finirebbero abbandonati in qualche recondito angolo di un armadio riceverà periodicamente una lista di oltre 1000 proposte di gonne, pantaloni, vestiti e maglie tra cui scegliere, e gli verranno consegnati direttamente a casa un massimo di 6 capi tra quelli offerti. Proprio come avveniva per i giocattoli, anche in questo caso, allo scadere del mese di noleggio, il cliente potrà decidere se acquistare definitivamente il prodotto ad un prezzo ridotto oppure restituirlo.

Si stima che, a fronte di un abbonamento mensile di 88 dollari, un cliente medio abbia la possiblità di adoperare fino a 800 dollari di merce: un risparmio consistente che gratifica e rispetta l’ambiente.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.