fbpx

Young

Premi PLAY per ascoltare

Traccia corrente

Titolo

Artista


La grande voce di Aretha Franklin

Scritto da il 25 Marzo 2021

Soundtrack da ascoltare durante la lettura: “(You Make Me Feel Like) A Natural Woman” – Aretha Franklin

Inginocchiatevi tutti alla Regina del Soul che nasceva il 25 marzo del 1942 e che con la sua voce ha fatto tremare gli animi di tutti noi.

Aretha Franklin
Aretha Franklin

Forse, visto che si sta parlando di Aretha Franklin, qualcuno si aspetterà che parlerò della sua vita oppure di Respect o Think (Freedom), ma questo solo se non avete letto la soundtrack consigliata.

Come è nata la canzone

Non fu scritta da lei.

Ho sentito il vostro “Coooooooooooooooosaaaaaaaaaaaa?” a chilometri di distanza.

Ebbene si, a scrivere la canzone furono Carol King e Gerry Goffin, e l’ispirazione venne a lui quando un giorno Jerry Wexler incontrandolo per strada, non gli gridò:

“Hey! Perchè non scrivi un brano su una donna naturale?”

Il paroliere rimuginava da tempo sul concetto di uomo naturale, e quindi, perchè non sfruttare il suggerimento?

Corse a casa e insieme alla moglie scrisse il testo della canzone che nel 1967 Aretha Franklin cantò.

Per ringraziare Wexler, i due lo accreditarono tra gli autori della canzone, gesto che lo portò ad esclamare anni dopo:

Non è incredibile quello che quei ragazzi mi hanno dato?
Gli assegni continuano ad arrivare e sono davvero contento.
Non sono proprio come un terzo scrittore, ma ho dato il titolo e l’ispirazione per ciò che sarebbe diventata una grande canzone.

Jerry Wexler

Una canzone incredibile

Ovviamente un brano cantato dalla sua potente voce non poteva che essere di successo: divenne uno standard musicale internazionale e una prova che tutti i nuovi artisti affrontano.

Una canzone di successo internazionale non può che avere mille cover tra cui anche quella di Carole Kingsi, l’autrice- che ne pubblicò una versione più intima nell’album del 1971, Tapestry.

Ma l’esecuzione più memorabile della canzone resta una:

Siamo nel 2015 e Aretha si esibisce con questa canzone al Kennedy Center Honors, in onore di Carole King, facendo emozionare il presidente Obama e tutti i presenti nella sala con una voce che sembra impossibile appartenere ad una settantatreenne.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.