fbpx
play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    Young Premi PLAY per ascoltare

  • play_arrow

    Deep

  • play_arrow

    Relax

  • play_arrow

    Passion

Ecologia e Sostenibilità

InTrend: Madre natura cambia moda e pelle

today24 Gennaio 2023

Background
share close

Soundtrack da ascoltare durante la lettura: “Vogue” – Madonna

Sulla passerella di ogni giorno indossiamo capi alla moda, scelti per farci sentire a nostro agio e per affrontare al meglio ogni evenienza. La scelta di un particolare colore, oppure di un determinato tessuto la dice lunga su quello che desideriamo o meno da noi stessi. È proprio così, ogni elemento di un abito, a partire dai materiali, dal taglio e dai colori, racconta qualcosa.

“Vestire era per lei un modo silenzioso di parlare…” Robert Kalloch

Moda vestito

 

Per decidere qual è il linguaggio che vogliamo scegliere per vivere questo nuovo anno, prima di tutto dobbiamo conoscere i materiali di tendenza 2023. Anche per il fashion la preferenza nei confronti dei prodotti di lunga durata, eco-friendly e possibilmente cruelty-free, si fa sempre più incalzante. I materiali devono, quindi, adeguarsi e somigliare il più possibile alle esigenze del momento. Tra i tessuti più gettonati troviamo quelli prodotti dalla lavorazione di fiori e frutta; eclettici, versatili e naturali. Vediamone alcuni, tra conferme e sorprese.

Moda borsa juta

La Juta

Il tessuto di juta è un materiale già conosciuto e molto utilizzato soprattutto per la realizzazione di accessori trendy. Si tratta di un materiale povero, ma ricco di fascino e soprattutto green.

Tessuti derivati dalle foglie di loto

Anche i fiori possono diventare tessuti impalpabili e preziosi e il fiore di loto si presta ad essere uno degli elementi più adatti a questa trasformazione. Tra l’altro il tessuto prodotto da questo fiore diventa impermeabile senza l’impiego di troppi prodotti chimici – è adatto, quindi, per capi idrorepellenti.-

Apple Skin

Le alternative eco-compatibili e cruelty-free alla pelle di origine animale sono sempre più numerose. Una di queste è la “pelle mela”: un materiale nuovo realizzato con bucce e torsoli di mela del Trentino. Utilizzo: Scarpe, borse orologi, complementi d’arredo.

Mylo

Stella McCartney, una delle pioniere della moda sostenibile – iniziò venti anni fa! – ha realizzato la prima borsa di lusso utilizzando un materiale davvero insolito: la pelle ricavata dal micelio dei funghi. Frayme Mylo, questo il nome della borsa del futuro, è la rivoluzione che avvicina il lusso alla sostenibilità.

Madre natura cambia – la – pelle e noi con lei!

 

Written by: Orietta Giorgio

Previous post

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0%