fbpx

Young

Premi PLAY per ascoltare

Traccia corrente

Titolo

Artista


Intervista a Davide Shorty, fra Palermo, Londra e Sanremo

Scritto da il 25 Marzo 2021

Soundtrack da ascoltare durante la lettura: “Sentirò” – Davide Shorty

Ieri sera, in Music Whisper, ho ospitato uno dei protagonisti della 71′ edizione di Sanremo Giovani con cui ho fatto una lunga chiacchierata fatta di condivisioni e amore per la musica. Davide Shorty.

Al primo ascolto di alcuni nuovi brani del suo fusion a metà -la prima parte del suo disco fresco di realizzazione- mi ha colpita il gusto elegante e quasi retrò. Un gusto avvolgente, sofisticato che sa di mescolanze percepite e rielaborate in maniera intima. E ben strutturate.

Brani che raccontano emozioni in modo diretto, limpido e molto delicato. Ma anche viscerale e generoso come la sua bella Palermo che lo ha indubbiamente “timbrato” rendendolo un autore genuino, verace e autentico.

P. S. fusion a metà – con chiaro rimando a Nero a metà del suo amato Pino Daniele- è volutamente scritto tutto minuscolo. Come anche i titoli delle tracce. Perché le parole sono importanti, ma vanno usate in modo pacato, con garbo e con cura.

Durante l’intervista abbiamo sviscerato le sue contaminazioni, fatte di soul, jazz e cantautorato italiano, ma anche di rap ed hip hop. Una tavolozza di colori sapientemente miscelati che lo nutrono permettendogli di scrivere delle vere, piccole poesie.

Come la nuovissima Regina, con cui ha gareggiato a Sanremo. Elegante, ricercata, raffinata nelle sonorità e nel testo.

E una frase di questa canzone mi ha colpita dritta alla pancia…

“Tu diventi aria”

Un’autentica dichiarazione di appartenenza donata apertamente a chi si rende necessario, essenziale, vitale. Proprio come l’ossigeno. Come l’aria stessa.

In attesa della presentazione della seconda parte del suo album prevista per il 30 aprile potete godervi i primi brani del disco e riascoltare l’intervista di ieri sera cliccando sul podcast sottostante.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.