fbpx

Young

Premi PLAY per ascoltare

Traccia corrente

Titolo

Artista


Impiantato negli USA il primo sistema di assorbimento del carico sul ginocchio

Scritto da il 17 Gennaio 2019

Per quanto negli ultimi anni l’innovazione e la ricerca medica abbiano portato ad una maggior efficacia e ad una minima invasione negli interventi di protesi al ginocchio, un’operazione di questo tipo è sempre meglio evitarla. Non garantisce, infatti, un totale recupero delle funzioni motorie antecedenti l’intervento. Una delle principali patologie per cui è consigliata questa tipologia di procedura è l’osteoartite, che si presenta come una degenerazione della cartilagine, la quale progressivamente si assottiglia portando a forti dolori e mobilità ridotta. Ed è proprio qui che l’innovazione medica viene in aiuto.

Al fine di poter evitare eventuali interventi sostitutivi, l’azienda californiana Moximed ha sviluppato il Calypso Knee System: si tratta di un ammortizzatore attaccato tra femore e tibia; la sua funzione è quella di assorbire parte del carico sul ginocchio così da ridurre lo stress sull’articolazione. Quando il ginocchio si estende, l’ammortizzatore in policarbonato uretano (PCU) si comprime assorbendo parte del carico; quando invece si flette, il sistema si decomprime in modo passivo.

Il dispositivo è stato impiantato per la prima volta negli Stati Uniti presso l’Ohio State University Wexner Center, dal dottor David Flanigan, un chirurgo ortopedico, il quale afferma:

Funziona come un ammortizzatore che elimina la pressione all’interno del ginocchio ed allo stesso tempo crea un cuscinetto simile a quello fornito dalla cartilagine in un’articolazione sana. La speranza è che aumenti la funzionalità articolare, riduca il dolore e ritardi un’artroplastica totale del ginocchio per anni o addirittura decenni.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.