fbpx

Il rimborso record per le scuole che si abbonano a riviste e quotidiani

Scritto da il 24 Gennaio 2020

Durante la lettura si consiglia l’ascolto del brano: “What’s Up – 4 Non Blondes”

“I giovani sono disinteressati di ciò che accade intorno a loro”.
“I ragazzi navigano nella disinformazione più totale”.
“La nuova generazione non è più capace di porsi domande”.

Questo, e molto altro, è quanto si sente uscire dalla bocca di una cospicua fetta di popolazione, in Italia ma anche a livello internazionale. E i dati, purtroppo, sembrano confermare la veridicità di almeno una parte di questa visione, considerato il sempre minore numero di quotidiani e riviste venduti e soprattutto la quasi totale estinzione delle letture di giornali a lezione – tanto che quei pochi docenti che ancora lo fanno vengono considerati ‘illuminati’, ‘preistorici’, ‘controcorrente’, insomma, tutto meno che normali professori nel puro e semplice esercizio del loro mestiere.

Con la Legge di Bilancio 2020, però, la situazione potrebbe ribaltarsi: attraverso un oculato percorso di prevenzione e di media education verrà infatti messo a disposizione un contributo complessivo di 40 milioni di euro da dedicare a tutti quegli istituti di ogni ordine e grado che, se rispetteranno determinati criteri, si abboneranno a riviste, giornali e/o periodici, ricevendo in cambio un rimborso spese fino al 90%.

L’iniziativa è finalizzata ad accompagnare i ragazzi verso una maggiore padronanza della scelta delle fonti e dello sviluppo di uno spirito critico più consapevole, il tutto in contrasto al fenomeno ancora preponderante della diffusione di fake news.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Leggi

Articolo seguente

All around the world


Icona
Post precedente

You make me feel


Icona

Young

Premi PLAY per ascoltare

Traccia corrente

Titolo

Artista