fbpx

Young

Premi PLAY per ascoltare

Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Oroscopo

07:00 07:03

Show attuale

Oroscopo

07:00 07:03


Il mecenatismo per il patrimonio culturale

Scritto da il 5 Novembre 2020

Soundtrack da ascoltare durante la lettura: “Money” – Pink Floyd

La statua del Savonarola a Ferrara, il Museo di Capodimonte di Napoli e il teatro Morlacchi di Perugia sono solo alcune delle opere che hanno usufruito dell’Art Bonus.

Ma che cos’è questo provvedimento? È uno straordinario strumento che serve ad agevolare sotto forma di credito d’imposta chi effettua erogazioni in denaro per interventi di manutenzione e restauro, o di realizzazione di nuove strutture legate alla cultura.

Cresce il successo di Art Bonus

La legge è stata varata nel 2014 e permette ai privati di investire sul patrimonio pubblico. In cambio lo Stato concede uno sgravio fiscale del 65%.

In questi sei anni l’Art Bonus ha raccolto circa 435 milioni di donazioni da un totale di circa 14283 mecenati. Distribuiti così: 445 nel 2014, 1815 nel 2015, 2329 nel 2016, 2880 nel 2017, 3226 nel 2018, 3508 nel 2019 e 78 nel 2020.

Questi numeri dimostrano come per i cittadini non sia percepito solo come un bonus fiscale, ma anche come un’opportunità alla portata di tutti per esprimere riconoscenza verso le istituzioni del proprio territorio e condividere i valori della cultura.

Neanche il Covid-19, infatti, ha fermato i mecenati italiani. “Abbiamo avuto donazioni per decine di milioni anche durante i mesi bui del lockdown, in totale quasi 70 milioni di euro nel corso del 2020”, afferma Carolina Botti di Ales, direttrice responsabile di Art Bonus.

Di questo ne è molto contento il responsabile del gruppo tecnico cultura di Confindustria, che vuole spingere l’azione dei mecenati verso i loro territori d’appartenenza: “Deve diventare una pratica normale, ordinaria, in tutta Italia”.

“Progetto Art Bonus dell’anno”

art bonus

Il Concorso “Progetto Art Bonus dell’anno” è stato ideato nel 2016 da Ales S.p.A in collaborazione con Promo PA Fondazione – LuBeC.
L’iniziativa parte a fine agosto di ogni anno e il portale istituzionale Art Bonus seleziona circa un centinaio di progetti.
Da ottobre, fino al 6 gennaio, chiunque può accedere gratuitamente e senza registrazione alla piattaforma ed esprimere il proprio voto.

Il vincitore del concorso riceve una targa di ringraziamento come riconoscimento simbolico. Il beneficiario e i mecenati ricevono il premio con cerimonia pubblica in presenza di alti rappresentanti delle istituzioni coinvolte nell’iniziativa.

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.