fbpx
play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    Young Premi PLAY per ascoltare

  • play_arrow

    Deep

  • play_arrow

    Relax

  • play_arrow

    Passion

News

Il double-decker bus trasformato in una casa

today1 Ottobre 2019

Background

Durante la lettura si consiglia l’ascolto di: “London Bye Ta Ta – David Bowie

Immaginatevi la Londra degli anni ‘60, in particolare le strade gremite di gente e i famosi bus rossi a due piani. Oggi uno dei famosi double-decker bus è divenuto un’abitazione grazie al restauro dell’imprenditore edile Roberto Marino, che con la sua dedizione è riuscito a trasformare un vecchio autobus in una vera e propria casa per le vacanze.

Possiamo definirla una follia, ma l’obiettivo di Roberto è andato a buon fine. Il bus è stato comprato a Caserta per una cifra di 5000 euro e a questo importo sono stati aggiunti 4 mila euro per il trasporto del mezzo in Emilia Romagna. Una volta arrivato a destinazione, il giovane imprenditore si è potuto dedicare alla messa in sesto dell’autobus, che dopo 50 giorni lavorativi è divenuto un appartamento accogliente.

La casa-bus è stata realizzata nel campeggio di Ponte Barberino in provincia di Piacenza e prevede al primo piano soggiorno, cucina e una pensilina con patio esterno, mentre al secondo piano vi sono due camere da letto e un bagno.

Proprio come affermato da Antoine de Saint-Exupéry:

Fai della tua vita un sogno, e di un sogno, una realtà.

Antoine de Saint-Exupéry

Written by: Silvia Orani

Previous post

Musica

Il primo tour dei Rolling Stones

Il 1963 fu per i Rolling Stones l’anno zero: la data del primo tour e dell’uscita dei primi singoli. Fu l’inizio del successo a un anno di distanza dall’esordio del 12 luglio 1962, al Marquee Club di Londra. Da quella data la formazione subì dei cambiamenti: Bill Wyman (bassista) in sostituzione di Dick Taylor e Charlie Watts (batterista) al posto di Tony Chapman. Poi il contratto con Andrew Oldham, manager […]

today30 Settembre 2019

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0%