fbpx

Harry Potter diventa grande e compie 20 anni!

Scritto da il 26 Giugno 2017

Le avventure del mago Harry Potter sono note a tutti e continuano ad essere amate oggi come fossero appena uscite, quando in verità hanno ben 20 anni!

harry-potter.jpg (1280×800)Anche se è difficile da credere, il 26 giugno del 1997, esattamente 20 anni fa, veniva pubblicato in Gran Bretagna “Harry Potter e la pietra filosofale” di Joanne K. Rowling,  il primo di una serie di libri destinata a rivoluzionare il genere fantasy e a far appassionare milioni di persone.

Ma com’è nata la storia di Harry?
Come ha spiegato più volte la scrittrice, l’idea le è venuta nel 1990, nel periodo del trasferimento con il fidanzato, mentre viaggiava in treno da Manchester a Londra. La Rowling racconta come si sia messa a scrivere la sera stessa, anche se le prime pagine non avevano granchè a che fare con l’opera finale.

71pZ+lITy+L.jpg (971×1456)

Da quel momento partì una grande avventura sia per Harry che per la sua autrice; però, mentre il suo personaggio si trovava ad affrontare Voldemort e forze oscure, la Rowling doveva combattere con gli editori che non le pubblicavano il libro: venne rifiutato da ben 12 case editrici prima di essere accettato dalla Bloomsbury. In Italia, invece, la storia di Harry Potter è stata accolta dalla casa editrice Salani, che ha pubblicato il libro un anno dopo, generando un boom di vendite anche nel nostro paese.

Il successo della storia del maghetto e delle sue avventure è stato immediato ed è evidente anche solo se si parla di numeri, infatti, la saga ha venduto 450 milioni di copie in tutto il mondo, è stata pubblicata in 200 paesi, tradotta in 79 lingue e si classifica come terzo libro più venduto al mondo.

Una cosa che forse non si sa è che l’uso dello pseudonimo maschile J.K. Rowling è stato richiesto proprio dalla casa editrice, preoccupata che il libro venisse accettato più difficilmente se la scrittrice fosse stata donna. 

Harry-Potter-e-la-camera-dei-segreti.jpg (1344×756)

Dopo solo 4 anni arriva per il fortunato libro l’adattamento cinematografico distribuito dalla Warner Bros. La Rowling instistette affinchè il cast fosse britanico o irlandese, in modo da mantenere l’integrità culturale dei libri. Non era inoltre molto convinta a vendere i diritti perchè significava dare libertà a qualcun altro di creare seguiti diversi dalla sua idea originale. Sempre per questa paura, la scrittrice era restia ad incontrare lo sceneggiatore del film Steve Kloves e già sapeva che l’avrebbe odiato. Kloves, che di solito non leggeva neanche i libri che doveva sceneggiare, di Harry Potter divenne un vero fan e riuscì a conquistare la Rowling, che ebbe ampio spazio nella realizzazione del film. “Harry Potter and the philosopher’s stone” è stato anche candidato per vari premi, come gli Oscar per la miglior colonna sonora, miglior scenografia e migliori costumi. Non ne vinse nessuno, ma la critica lo ricompensò ugualmente, apprezzandolo soprattutto per la fedeltà alla storia descritta nel libro.

Adesso in tutto il mondo ognuno sta festeggiando questo ventesimo anniversario in modo diverso: dalla casa editrice Bloomsbury che fa uscire nuove edizioni del libro, a Facebook che fa apparire una bacchetta magica non appena si clicca sulle parole “Harry Potter”, “Gryffindor“, “Slitheryn“, “Ravenclaw” e “Hufflepuff“, ai collezionisti alla ricerca di un’esemplare della prima edizione del libro, pronti a pagarla molto cara.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Young

Premi PLAY per ascoltare

Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Oroscopo

07:00 07:10

Show attuale

Oroscopo

07:00 07:10