fbpx

Young

Premi PLAY per ascoltare

Traccia corrente

Titolo

Artista


Le ultime 5 canzoni trasmesse:

BIMBI PER STRADA

FEDEZ

NON VOGLIO MICA LA LUNA

FIORDALISO

SKYFALL

ADELE

VIA DI QUA

J-AX, MR. RAIN

PORTAMI VIA

FABRIZIO MORO


Guillermo del Toro, tra fiabe e dark fantasy

Scritto da il 9 Ottobre 2020

Soundtrack consigliata per la lettura “Long, Long Time Ago – Javier Navarrete”

Nato nel 1964 a Guadalajara, in Messico, Gulliermo del Toro compie oggi 56 anni.

Regista poliedrico e pluri-premiato, iniziò la sua carriera come make-up artist e disegnatore prima di avviare le sue produzioni con le sue compagnie Necropia e Tequila Gang.

Dalle fiabe all’horror

Il suo tratto distintivo è sicuramente il tocco dark dei suoi mondi fiabeschi. La particolarità dei suoi concept, a volte grotteschi e spaventosi, gli ha permesso di produrre capolavori come Il labirinto del Fauno, La spina del diavolo, Hellboy – the Golden Army, Crimson Peak e molti altri. La lista di produzioni e collaborazioni è assai lunga. Fumetti, film storici, horror, goth: in qualsiasi campo, il suo segno è inconfondibile.

Da sempre, per sua stessa ammissione, è affascinato dai mostri, per lui simbolo indiscusso di grande potere. In una recente intervista Gulliermo del Toro ha dichiarato che “Io li studio, li disseziono in molti dei miei film: voglio sapere come lavorano, come appaiono nel loro intimo, come è la loro sociologia”.

Mostro da “Il labirinto del Fauno”

Non a caso, Gulliermo del Toro è stato in grado di ridisegnare l’immaginario di creature mitologiche, come le fate dei denti in Hellboy, ispirate più a quelle della mitologia slava che alla classica fata con tanto di bacchetta magica. Anche gli elfi, nella stessa pellicola, assumono un aspetto completamente diverso, come Nuada, il principe guerriero che sfida l’autorità di suo padre per raggiungere i suoi scopi, nonostante gli accordi presi con gli umani dalla sua famiglia.

Nuovi capolavori in arrivo

Dopo il suo ultimo successo, nel 2017, La forma dell’acqua, che è valso Gulliermo del Toro il Leone d’Oro di Venezia e il Golden Globe come miglior regia, il regista preferito dagli amanti del dark Fantasy si appresta a portare nelle sale Nightmare Alley. Previsto in uscita nelle sale alla fine di quest’anno, ma ritardato come molti altri titoli a causa della pandemia, Nightmare Alley sarà la trasposizione cinematografica dell’omonimo libro di William Lindsay Gresham. La storia ha come protagonista il gestore di un luna-park, abile truffatore, complice di una psichiatra interpretata da Cate Blanchett.

Non è sicuramente l’unica produzione cui il regista sta lavorando. In accordo con Netflix, Del Toro ha avviato la produzione di Pinocchio, tratto dal classico di Collodi. La sua opera sarà ambientata durante il fascismo, in Italia: un musical d’animazione cui sta lavorando anche allo studio Mackinnon and Saunders.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.