fbpx

Grammy Awards 2020: tutti i vincitori di quest’anno

Scritto da il 27 Gennaio 2020

Durante la lettura si consiglia l’ascolto del brano: “Bad Guy – Billie Eilish”

Era “la casa” di Kobe, lo Staples Center di Los Angeles, luogo in cui la scorsa notte sono stati assegnati i prestigiosi Grammy Awards di questa 62esima edizione; ed è stata inevitabile l’emozione nella voce di Alicia Keys, scintillante conduttrice dell’intera serata, ma anche in quella di Lizzo, che, nel ricordare quello che non ha mai smesso di essere uno dei più amati campioni dei Los Angeles Lakers, hanno dedicato questo momento speciale proprio a lui, Kobe Bryant, strappato via da questa Terra a poche ore dall’inizio delle premiazioni:

Questa notte è per Kobe.

Lizzo

Ma forse è stato proprio in suo onore, che la serata è stata così carica di emozioni, di fascino e di splendore: a susseguirsi sul palcoscenico abbiamo trovato grandi artisti ma anche giovani debuttanti, con una Billie Eilish da record in testa e una Lizzo più trionfale che mai. La prima, in particolare, si è rivelata l’astro nascente più brillante di tutta la platea: aggiudicandosi sia il Grammy per la categoria Miglior canzone sia quello per la Miglior nuova artista dell’anno, la diciottenne Eilish è la più giovane, da quando Mariah Carey vinse nel 1991, a conquistare una vetta così alta in così poco tempo. Accompagnata da suo fratello, Finneas O’Connell, il quale ha ricordato come tutto sia nato nella loro cameretta da bambini, la giovane star ha voluto dedicare il suo trionfo a tutti i ragazzi e le ragazze che in questo momento stanno facendo lo stesso, sognando un giorno di calcare un vero palcoscenico.
Ecco dunque la lista completa dei vincitori di questa agrodolce, ma comunque profondamente emozionante, edizione dei premi Oscar della musica:

Registrazione dell’anno: Bad Guy — Billie Eilish

Disco dell’anno: When We All Fall Asleep, Where Do We Go? — Billie Eilish

Miglior nuovo artista: Billie Eilish

Canzone dell’anno: Bad Guy — Billie Eilish O’Connell & Finneas O’Connell (Billie Eilish)

Miglior nuovo artista: Billie Eilish

Migliori prestazioni rap / cantate: Higher – DJ Khaled ft. Nipsey Hussle & John Legend

Miglior album rap: IGOR, Tyler The Creator

Best Comedy Album: Sticks & Stones — Dave Chappelle

Miglior interpretazione country di un duo o un gruppo: Speechless — Dan & Shay

Miglior interpretazione pop solista: Truth Hurts — Lizzo

Miglior interpretazione pop di un duo o un gruppo: Old Town Road — Lil Nas X featuring Billy Ray Cyrus

Miglior album pop vocale: When We All Fall Asleep, Where Do We Go? — Billie Eilish

Miglior registrazione di musica dance: Got To Keep On — The Chemical Brothers

Miglior album di musica dance/elettronica: No Geography — The Chemical Brothers

Miglior album strumentale di musica contemporanea: Mettavolution — Rodrigo y Gabriela

Migliore interpretazione rock: This Land — Gary Clark Jr.

Migliore interpretazione di musica metal: 7empest — Tool

Miglior canzone rock: This Land — Gary Clark Jr., Songwriter (Gary Clark Jr.)

Miglior album di musica rock: Social Cues — Cage The Elephant

Miglior disco di musica alternativa: Father of the Bride — Vampire Weekend

Migliore interpretazione di musica R&B: Come Home — Anderson .Paak & André 300

Migliore interpretazione di musica tradizionale R&B: Jerome — Lizzo

Migliore canzone R&B: Say So — Pj Morton, Songwriter (Pj Morton Ft. Jojo)

Miglior album di musica urban contemporary: Cuz I Love You (Deluxe) — Lizzo

Miglior album R&B: Venture — Anderson .Paak

Migliore interpretazione di musica rap: Racks In The Middle — Nipsey Hussle ft. Roddy Ricch & Hit-boy

Miglior canzone rap: A Lot — Jermaine Cole, Dacoury Natche, 21 Savage & Anthony White, songwriters (21 Savage ft. J. Cole)

Miglior interpretazione country solista: Ride Me Back Home — Willie Nelson

Miglior canzone country: Bring My Flowers Now — Brandi Carlile, Phil Hanseroth, Tim Hanseroth & Tanya Tucker, Songwriters (Tanya Tucker)

Miglior album country: While I’m Livin’ — Tanya Tucker

Miglior album new age: Wings — Peter Kater

Miglior numero jazz solista improvvisato: Sozinho — Randy Brecker, soloist

Miglior album jazz vocale: 12 Little Spells — Esperanza Spalding

Miglior album jazz strumentale: Finding Gabriel — Brad Mehldau

Miglior album jazz per grande complesso: The Omni-american Book Club — Brian Lynch Big Band

Miglior album jazz latino: Antidote — Chick Corea & The Spanish Heart Band

Miglior interpretazione/canzone gospel: Love Theory – Kirk Franklin; Kirk Franklin, Songwriter

Miglior interpretazione/canzone di musica cristiana contemporanea: God Only Knows — for King & Country & Dolly Parton; Josh Kerr, Jordan Reynolds, Joel Smallbone, Luke Smallbone & Tedd Tjornhom, songwriters

Miglior album gospel: Long Live Love — Kirk Franklin

Miglior album di musica contemporanea cristiana: Burn The Ships — for King & Country

Best Roots Gospel Album: Testimony — Gloria Gaynor

Miglior album pop latino: ELDISCO — Alejandro Sanz

Miglior album di latino rock pop, alternativo o urban: El Mal Querer – Rosalía

Miglior album regionale messicano o tejano: De Ayer Para Siempre — Mariachi Los Camperos

Miglior album latino tropicale: Opus — Marc Anthony (WINNER – TIE)
A Journey Through Cuban Music — Aymée Nuviola

Miglior interpretazione delle radici americane: Saint Honesty — Sara Bareilles

Miglior canzone delle radici americane: Call My Name — Sarah Jarosz, Aoife O’donovan & Sara Watkins, songwriters (I’m With Her)

Miglior album americana: Oklahoma — Keb’ Mo’

Miglior album bluegrass: Tall Fiddler — Michael Cleveland

Miglior album blues tradizionale: Tall, Dark & Handsome — Delbert McClinton & Self-made Men

Miglior album blues contemporaneo: This Land — Gary Clark Jr.

Miglior album folk: Patty Griffin — Patty Griffin

Best Regional Roots Music Album: Good Time — Ranky Tanky

Miglior album reggae: Rapture — Koffee

Best World Music Album: Celia — Angelique Kidjo

Best Children’s Music Album: Ageless Songs For The Child Archetype — Jon Samson

Miglior album parlato: BECOMING – Michelle Obama

Miglior album per un musical teatrale: Hadestown — Reeve Carney, André De Shields, Amber Gray, Eva Noblezada & Patrick Page, principal soloists; Mara Isaacs, David Lai, Anaïs Mitchell & Todd Sickafoose, producers (Anaïs Mitchell, composer & lyricist) (Original Broadway Cast)

Miglior colonna sonora compilation per i media visivi: A Star Is Born — Lady Gaga & Bradley Cooper

Miglior colonna sonora per i media visivi: Chernobyl — Hildur Guðnadóttir, composer

Miglior canzone scritta per i media visivi: I’ll Never Love Again (Film Version) — Natalie Hemby, Lady Gaga, Hillary Lindsey & Aaron Raitiere, songwriters (Lady Gaga & Bradley Cooper); Track from: A Star Is Born

Miglior composizione strumentale: Star Wars: Galaxy’s Edge Symphonic Suite — John Williams, composer (John Williams)

Miglior arrangiamento, strumentale o a cappella: Moon River — Jacob Collier, arranger (Jacob Collier)

Miglior arrangiamento, strumenti e vocali: All Night Long — Jacob Collier, arranger (Jacob Collier Featuring Jules Buckley, Take 6 & Metropole Orkest)

Miglior confezione di una registrazione: Chris Cornell — Barry Ament, Jeff Ament, Jeff Fura & Joe Spix, art directors (Chris Cornell)

Miglior cofanetto o confezione in edizione limitata: Woodstock: Back To The Garden – The Definitive 50th Anniversary Archive — Masaki Koike, art director (Various Artists)

Best Album Notes: Stax ’68: A Memphis Story — Steve Greenberg, album notes writer

Best Historical Album: Pete Seeger: The Smithsonian Folkways Collection — Jeff Place & Robert Santelli, compilation producers; Pete Reiniger, mastering engineer (Pete Seeger)

Best Engineered Album, Non-Classical: When We All Fall Asleep, Where Do We Go? — Rob Kinelski & Finneas O’Connell, engineers; John Greenham, mastering engineer (Billie Eilish)

Produttore dell’anno, non di musica classica: Finneas

Miglior registrazione remixata: I Rise (Tracy Young’s Pride Intro Radio Remix) — Tracy Young, remixer (Madonna)

Miglior album immersivo: Lux — Morten Lindberg, immersive audio engineer; Morten Lindberg, immersive audio mastering engineer; Morten Lindberg, immersive audio producer (Anita Brevik, Trondheimsolistene & Nidarosdomens Jentekor)

Best Engineered Album, Classical: Riley: Sun Rings — Leslie Ann Jones, engineer; Robert C. Ludwig, mastering engineer (Kronos Quartet)

Produttore dell’anno, musica classica: Blanton Alspaugh

Miglior performance d’orchestra: Norman: Sustain — Gustavo Dudamel, conductor (Los Angeles Philharmonic)

Mglior registrazione d’opera: Picker: Fantastic Mr. Fox — Gil Rose, conductor; John Brancy, Andrew Craig Brown, Gabriel Preisser, Krista River & Edwin Vega; Gil Rose, producer (Boston Modern Orchestra Project; Boston Children’s Chorus)

Miglior performance corale: Duruflé: Complete Choral Works — Robert Simpson, conductor (Ken Cowan; Houston Chamber Choir)

Miglior performance di musica da camera: Shaw: Orange — Attacca Quartet

Miglior interpretazione solista strumentale di musica classica: Marsalis: Violin Concerto; Fiddle Dance Suite — Nicola Benedetti; Cristian Măcelaru, conductor (Philadelphia Orchestra)

Miglior interpretazione vocale solista di musica classica: Songplay — Joyce Didonato; Chuck Israels, Jimmy Madison, Charlie Porter & Craig Terry, accompanists (Steve Barnett & Lautaro Greco)

Miglior compendio di musica classica: The Poetry Of Places — Nadia Shpachenko; Marina A. Ledin & Victor Ledin, producers

Miglior composizione classica contemporanea: Higdon: Harp Concerto — Jennifer Higdon, composer (Yolanda Kondonassis, Ward Stare & The Rochester Philharmonic Orchestra)

Best Music Video: Old Town Road (Official Movie) — Lil Nas X & Billy Ray Cyrus, Calmatic, video director; Candice Dragonas, Melissa Larsen & Saul Levitz, video producers

Best Music Film: HOMECOMING — Beyoncé, Beyoncé Knowles-Carter & Ed Burke, video directors; Dora Melissa Vargas, video producer


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Leggi

Articolo seguente

Superstition


Icona
Post precedente

Lettere dal passato


Icona

Young

Premi PLAY per ascoltare

Traccia corrente

Titolo

Artista