fbpx
play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    Young Premi PLAY per ascoltare

  • play_arrow

    Deep

  • play_arrow

    Relax

  • play_arrow

    Passion

News

Estate 2021. Cosa ci è mancato?

today28 Agosto 2021

Background
share close

Soundtrack da ascoltare durante la lettura: “Estate” – Negramaro

Ultimo weekend di agosto, ma guai a dire che l’estate è finita!

E’ tempo di trarre le prime somme e, tra tutte le domande che ci faremo, d’obbligo ce ne sarà certamente una.

Cosa ci è mancato questa estate? Una semplice domanda per una miriade di risposte.

estateLa voglia di “ritorno alla normalità” non è mai stata così forte come in questa estate.

Mare, vacanze e l’arrivederci alla mascherina non è bastato a far respirare finalmente la libertà estiva come qualche tempo fa.

Viaggi spensierati ma anche tradizioni e feste folkloristiche arginate dall’emergenza Covid hanno tolto quel “qualcosa” di brillante alla stagione della serenità

Vai al mare, ti fai un bagno, ti rilassi, poi torni a casa e ti passa la voglia tra contagi, green pass, zona bianca. Ma che estate è?

Il pensiero di molti lo troviamo nelle parole di Agnese, impiegata romana che con una energica risposta ci ha fatto capire una sola cosa.

Quello che manca è un po’ di sana tranquillità

Ma anche di far un po’ di baldoria e divertirsi genuinamente. Perché tra discoteche chiuse, aperitivi in spiaggia light e feste col green pass, abbiamo captato che ci mancano molto le tradizioni.

Che tristezza! Pure quest’anno senza Palio di Siena!

estateSalvatore, senese doc, tornato a Roma per riprendere a studiare, lamenta il rinvio di questo evento che da solo portava l’estate. Dall’inizio dell’emergenza Covid tutto è bloccato. Forse per via dell’impossibilità di donare quell’ardente spirito del Palio, vietando gli assembramenti e seguendo distanziamenti e tutte le normative in questione.

Ma tra tutti, spicca Andrea che mi lascia una risposta da togliere il fiato.

Mi manca mangiare o’musso

Quello che sembra un pensiero un po’ greve deve essere letto in realtà in chiave poetica.

Questo ragazzotto sulla trentina, ci porta alla voglia di partecipare alle sagre e alle feste di paese, dove spensieratezza e divertimento erano d’obbligo.

L’estate ne era piena zeppa e per lui il “bizzarro” simbolo per riportarci a quei ricordi era proprio quello.

Diciamoci la verità. Quello che ci è mancato questa estate, attraverso la varietà delle risposte raccolte, è stato davvero un sano quieto vivere.

Sperando che la situazione migliori al più presto e tutto torni alla normalità, non possiamo fare altrimenti. Cullarci con i ricordi, vivere il presente affidando la nostra serenità ad una sana e ricca immaginazione.

Written by: Gianluca Lombardi

Previous post

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0%