fbpx

Young

Premi PLAY per ascoltare

Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Mooday

19:30 20:30

Show attuale

Mooday

19:30 20:30


Due pesci, una costellazione

Scritto da il 20 Febbraio 2021

Soundtrack da ascoltare durante la lettura: “Head Above Water” – Avril Lavigne

Aspettavate questo articolo da un mese, ormai, lo so. Siamo ufficialmente entrati nel mese della costellazione dei Pesci!

Vediamo, amici dei pesci, cosa potrei dirvi sul vostro futuro..mmm….

Scherzo! Non è compito mio fare l’oracolo.

pesci
La costellazione

Guarda in alto

La costellazione si trova tra quella dell’Acquario e quella dell’Ariete – per quest’ultima dovrete aspettare il prossimo mese – .

Comprende il punto in cui passa il sole quando attraversa l’equatore – celeste ovviamente – per cambiare emisfero. Questo è detto Punto di Ariete perché prima il punto di cambio era compreso nella costellazione omonima.

Ha due – o forse dovrei scrivere trestelle molto interessanti, la costellazione dei Pesci:

pesci
Tx piscium
  • Al Risha, ovvero la corda Rappresenta, appunto, il legaccio che tiene insieme i due pesci. È una stella doppia, una gialla e una azzurra.
  • Flamsteed, o anche conosciuta come Tx piscium, una stella al carbonio, ovvero una gigante rossa nella cui atmosfera si trova più carbonio che ossigeno.

Vi è inoltre una galassia a spirale, molto simile a quella del nostro sistema solare: M74

pesci
vengono le vertigini

Guarda indietro

Ci è tramandato dall’astronomo Erastotene (276 a.C.) e da Ovidio che i siriani attribuivano quella costellazione a Derke, una loro divinità per metà donna e per metà pesce – in pratica una sirena -.

pesci
identica ad Ariel

I greci invece avevano due miti di questa costellazione, uno dei quali però ha due versioni, sta a voi scegliere quale preferire:

  • Secondo alcuni, la costellazione rappresentava il cadavere del mostro che Perseo sconfisse Perseo, non Teseo. Sto parlando del mostro marino, non del Minotauro! So che i nomi sono simili, per chiarirci è il tizio che ha decapitato Medusa – per salvare Andromeda.
  • Durante lo scontro tra Zeus e il mostro Tifone – se non ricordate il mito, ecco qui in link per rinfrescarvi la memoriaAfrodite (Venere) scappò con il figlio Eros (Cupido) sulle rive dell’Eufrate. Ad un certo punto, spaventata, si gettò in acqua con il figlio e la leggenda vuole che due pesci li portarono in salvo. Un’altra versione sostiene, invece, che si trasformarono loro stessi in pesci – gli dei hanno il potere molto utile di cambiare forma – e si legarono con una corda, così da non perdersi.

Quale delle due versioni preferite?


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.