fbpx
play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    Young Premi PLAY per ascoltare

  • play_arrow

    Deep

  • play_arrow

    Relax

  • play_arrow

    Passion

Cultura

Cultura B2B: Libri e insegnamenti

today24 Giugno 2022

Background
share close

Soundtrack da ascoltare durante la lettura: “Il Diario degli Errori” – Michele Bravi

Esistono degli oggetti fondamentali nelle religioni: i testi, che sono stati poi raggruppati in libri. 

Inizialmente erano le raccolte della storia della religione, che dettano anche i principi di questa. Attualmente studiati ed interpretati. – È tutto una grande metafora, quindi attenzione alle interpretazioni e ai libri. Anche perché, a volte, i fraintendimenti sono dovuti alle traduzioni inaccurate-. 

Dogma e…

I testi sacri sono un fondamento delle religioni e anche di quella cattolica. Per i cristiani il libro dei libri, è la Sacra Bibbia, che raccoglie la storia del popolo di Israele e del suo rapporto con Dio. Importante è il significato che deriva dalle parole che la compongono. Bibbia deriva dal greco tà biblìa cioè “i libri”, infatti essa racchiude ben 73 libri divisi tra Antico e Nuovo Testamento. A fare da “spartitraffico” è la nascita di Gesù, anche se tra l’ultimo libro scritto e il primo vangelo, passano 400 anni.

libri. cultura b2b, voicebookradio.com

I Vangeli

Il Nuovo Testamento ha il suo fondamento nei quattro Vangeli, cioè l’annuncio della buona novella, rappresentata da una nuova alleanza stretta tra Dio e gli uomini attraverso il sacrificio di suo Figlio sulla croce. Al tempo di Gesù il temine “Vangelo” era usato dagli imperatori romani per i proclami. Qualsiasi contenuto essi annunciassero, era sempre una buona novella poiché venivano dagli imperatori considerati essi tessi degli dei. Quando il temine fu avvicinato alla predicazione di Gesù, fu considerato un oltraggio alla figura dell’imperatore, perché non lui, ma Dio era considerato il Signore del mondo. Da qui anche le persecuzioni nei confronti dei primi cristiani.

Bisogna ricordare alcuni passi del Vangelo, nel quale vengono riportati episodi vissuti dagli Apostoli che sono testimoni viventi della vita e della predicazione di tre anni di Gesù. Nei tre anni in cui Gesù lasciò la propria casa e girò insieme ai suoi apostoli, predicò un nuovo modo di confrontarsi con Dio:

“vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri; come io vi ho amato, così amatevi anche voi” – Gv. 13, 34

un’affermazione che sconvolgeva il rapporto presente all’epoca tra le persone, che venivano iniziate ai testi sacri e i semplici cittadini. Non c’è alcuno scritto rilasciato da Gesù, si sa che conosceva le scritture come qualsiasi ebreo, ma tutto ciò che raccontava, nei primi tempi, fu tramandato oralmente. Prassi normale per l’epoca. Solo circa 60 anni dopo la sua morte tutto venne scritto nei Vangeli grazie alle testimonianze di chi lo aveva seguito. 

O più in generale

La Bibbia intera, quindi, racchiude sì la storia del rapporto di Dio con il suo popolo, ma anche i suoi precetti, le sue regole. Per esempio nel libro del Levitico, situato nei primi cinque libri della Bibbia denominati Pentateuco, sono espresse una serie di norme e regole, ma anche un galateo che il popolo doveva seguire per partecipare ad alcuni riti. Bisogna anche tener presente il periodo in cui i libri sono stati scritti, provengono infatti, da un lontano passato, ma molte norme, in particolare i Dieci comandamenti, che sono inseriti all’interno, sono ben saldi nella religione ancora oggi. Questi testi sacri sono ancora oggetto di studi da parte di teologi o studiosi. 

…e Guida

Nell’esoterismo, come abbiamo già accennato talmente tante volte da aver perso il conto, tutto si basa sull’interpretazione e sulla personalità. Ma esistono comunque due libri fondamentali, o meglio, due generi di libri fondamentali nella Wicca.

I Manuali

Il primo tipo sono i manuali, libri scritti da altri praticanti e che fungono da guide per gli altri. Prima di poter praticare è importante conoscere ciò che si fa: se si vogliono creare degli oli, bisogna conoscerli; se si vuole pregare un pantheon invece di un altro, bisogna conoscere la sua mitologia; se si vogliono leggere gli astri o i tarocchi, bisogna conoscere l’astrologia o le carte; e così via. 

libri. cultura b2b, voicebookradio.com

Sono quindi, il sapere di wiccan più esperti che viene trasmesso a coloro che si avvicinano alla religione, ma non devono venir presi come assodati: sono solo dei consigli e dei modi di vedere la religione, che il lettore-wiccan può condividere o meno. 

“Io devo studiare sodo e preparare me stesso perché prima o poi verrà il mio momento.” – Abraham Lincoln

I “Grimori”

Il secondo tipo di libro è Il Libro delle Ombre. È una sorta di diario del wiccan. Qui vengono annotate tutte le cose che si imparano, i riti e le preghiere che vengono fatte e, a volte, ha separato un’altra sezione dove vengono annotati anche i sogni, per segnare tutti i pregressi fatti e non disperdere le proprie conoscenze. Noi li chiamiamo libri, ma possono avere varie forme: quaderni, oppure fogli sparsi messi in quaderni ad anelli o, attualmente, molti wiccan scrivono il loro Libro delle Ombre in un file che custodiscono nel loro computer.

Quest’ultima categoria è la parte più importante, poiché a volte vengono tramandati e studiati, e sono una sorta di monito e rammarico per tutti i Libri delle Ombre andati perduti nel tempo. 

Quindi, amici, fate attenzione a come tenete i vostri diari e non lasciate che i vostri pensieri -anche i più no sense- vadano perduti.

SCRITTO DA: TERESA CORRADO E AURORA VENDITTELLI

Written by: Aurora Vendittelli

Previous post

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0%