fbpx
play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    Young Premi PLAY per ascoltare

  • play_arrow

    Deep

  • play_arrow

    Relax

  • play_arrow

    Passion

News

Cityscoot, un nuovo modo di viaggiare in città

today13 Giugno 2019

Background

Siamo convinti che questo servizio, perfettamente in linea con la nostra visione sulla mobilità sostenibile e condivisa, sarà sempre più richiesto da cittadini e turisti nei prossimi mesi e anni per spostarsi in centro come in periferia.

Linda Meleo

Finalmente dopo Milano anche nella capitale italiana arriva il nuovo servizio di scooter sharing elettrico, messo a disposizione dalla startup francese Cityscoot.

Le strade di Roma si stanno arricchendo di 200 scooter di colore bianco celeste, i quali (si spera) nei prossimi mesi continueranno a crescere di numero, fino ad arrivare al fatidico 1000. Il servizio ha iniziato a operare in primis nel centro storico e successivamente si è spostato nelle aree di Piazza Re di Roma, Circo Massimo e Ponte Milvio, ma presto arriveranno anche al Tufello, ad Ostiense, all’Eur e al Torrino.

Ma come funziona Cityscoot?

Niente di trascendentale, anzi… Non esistono chiavi, abbonamenti e neppure colonnine di ricarica: per noleggiare gli scooter occorre semplicemente essere maggiorenni e scaricare un’app con la quale pagare il tempo di utilizzo a 0,29 euro al minuto, rintracciare, controllare la carica e infine prenotare il mezzo più vicino.

Quando si termina di usare gli scooter, essi devono essere lasciati in una Zona Cityscoot. Per tutti coloro che hanno poca confidenza con il mezzo a due ruote oppure sono principianti, l’azienda francese offre una lezione di guida con maestri esperti. Inoltre, in collaborazione con la croce rossa, vengono offerti dei corsi gratuiti che nell’arco di due ore insegnano le nozioni base in caso di emergenze stradali.

Si tratta dunque di un’iniziativa sostenibile e atta a rendere meno trafficate le nostre strade!

Written by: Silvia Orani

Previous post

News

La Luna e il mistero della massa metallica

Il grande satellite naturale che orbita vicino alla Terra presenta un’anomalia, ovvero una massa metallica cinque volte più grande delle Big Island e delle Hawaii. A scoprire la singolarità di tale fenomeno sono stati i dati prodotti dalle due missioni della Nasa, le cui sonde Grail (Gravity Recovery and Interior Laboratory) e Lro (Lunar Reconnaissance Orbiter) hanno mappato il campo gravitazionale della Luna tra il 2011 e il 2012, svelando la […]

today13 Giugno 2019

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0%