fbpx
play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    Young Premi PLAY per ascoltare

  • play_arrow

    Deep

  • play_arrow

    Relax

  • play_arrow

    Passion

News

Chiacchiericcio: Cannabis? Betty can help us!

today9 Febbraio 2021

Background
share close

Soundtrack da ascoltare durante la lettura: “Let’s Go Get Stoned” – Ray Chares

Dopo quanto occorso negli ultimi mesi, per molti meravigliarsi sembra diventato un lusso a cui indulgere con parsimonia.

Eppure di news sbalorditive, qui a voicebookradio.com, ne proponiamo a bizzeffe.

Anche se il vostro animo fosse ormai diventato più del Sahara, siamo certi che la notizia di oggi sarà per voi il seme della rinascita.

Ad occupare la nostra cronaca oggi, come potrebbe quotidianamente ma ci esimiamo, è la trend setter per antonomasia: Kylie Jenner? Ma no! Kim Kardashian? Ma fateci il piacere!

Naturalmente, se non ci siete arrivati da soli, siamo giusto un pochino delusi… Ma la Regina Elisabetta, e chi se no?

Pare che dopo essersi data alla distilleria di Gin per i suoi rarissimi momenti di svago, in barba al Proibizionismo che ha caratterizzato la sua gioventù -quella vera, anche se non ci credete-, la nostra sovrana preferita -ne esistono altri?- ha deciso di fare un passo verso il futuro, un passo verso la Cannabis!

Calmate i vostri fumanti spiriti, amiche ed amici, non ci sono all’orizzonte liberalizzazioni o legalizzazioni di qualsivoglia fattura, ma solamente i nuovi soft drink…

Qualche chiarimento è d’uopo: nel Berkshire c’è un negozio che si chiama Queen’s Windsor Farm Shop che è, per l’appunto di proprietà della Regina.

In questo negozio il best seller è questa bibita, prodotta da un’azienda di nome Trip che, sotto approvazione della regina, viene venduta alla modica cifra di 2,19 Sterline, circa 3 Euro.

Molto del fascino, immaginiamo, sia di poter dire che la Regina ci ha “spacciato” della Cannabis ma, ovviamente, la realtà è un filo più noiosa.

https://www.instagram.com/p/CJgcU4Plpag/?utm_source=ig_web_copy_link

Questa bibita, infatti, è a base di cannabidiolo, anche noto come CBD, che fa parte dei composti chimici della mitologica Marijuana, ma è quel composto dagli effetti analgesici e rilassanti e non psicotropi.

Sarà l’effetto sensazione o quello di moda, che vede il CBD come uno dei nomi del momenti in ambito wellness negli UK, quel che è sicuro è che la cara Elisabetta, casomai decidesse mai di abdicare, da grande potrebbe tranquillamente decidere di darsi all’imprenditoria, il fiuto non sembra mancarle!

Written by: Ruggero Roccasecca

Previous post

under pressure

Musica

“Under Pressure” non sarebbe mai dovuta esistere

Soundtrack da ascoltare durante la lettura:"Under Pressure" - Queen feat.David Bowie Venerdì scorso a Music Whispers abbiamo ascoltato con Valentina Under Pressure, una canzone che non sarebbe dovuta esistere.  Prendete una band che negli anni ha macinato singoli da stadio contornati da album che nel complesso facevano fatica ad avere un’identità coesa e un’artista con alle spalle una trilogia oscura e tremendamente difficile da comprendere. La ricetta per un disastro.  […]

today9 Febbraio 2021

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0%