fbpx

Carcerati e non, un cinema per tutti

Scritto da il 22 Ottobre 2019

Durante la lettura si consiglia l’ascolto del brano: “Wolf Totem – The HU”

Giovedì 24 ottobre 2019, a Bologna, aprirà la prima sala cinema in un carcere, chiamata “AtmospHera”, aperta sia ai detenuti che ai normali cittadini.

La vita all’interno del carcere è completamente differente a quella a cui siamo abituati e numerosi laboratori di ogni tipo vi vengono istituiti al fine di distrarre i detenuti dallo scorrere del tempo e di farli riflettere sulle proprie azioni. Così nasce l’idea della sala cinema. Nasce dal festival Cinevasioni, un progetto che vede la collaborazione anche della presidentessa dell’associazione, Angelita Fiore, e dal Gruppo Hera, che ha finanziato i lavori di ristrutturazione della sala.

AtmospHera conta circa 150 posti e sarà aperta anche al pubblico esterno, non solo ai carcerati, soprattutto agli studenti liceali ed universitari, per cercare di far entrare in contatto realtà e mondi totalmente differenti. Il film che inaugurerà la sala è “Ammore e Malavita” dei Manetti Bros, che, se pensato tutto nel contesto, strappa un sorriso.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Young

Premi PLAY per ascoltare

Traccia corrente

Titolo

Artista