fbpx
play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    Young Premi PLAY per ascoltare

  • play_arrow

    Deep

  • play_arrow

    Relax

  • play_arrow

    Passion

Cultura

Ascolta una storia

today27 Maggio 2020

Background
share close

Durante le lettura si consiglia l’ascolto del brano: ” The Story – Brandi Carlile”

Amo ascoltare. Ho imparato un gran numero di cose ascoltando attentamente. Molte persone non ascoltano mai.

Ernest Hemingway

Gli audiolibri sono arrivati in Italia nel 2016 con la società Audible. Inizialmente vennero evitati, al pari degli ebook, dagli amanti dei libri cartacei.

Esistono varie tipologie, rivolti ad i vari target d’età, da quelli per bambini, che durano circa un’ora, a quelli per gli adolescenti fino ad arrivare agli adulti, che possono durare anche 10 ore; anche se ovviamente dipende dal contenuto, ad esempio Il nome della rosa dura circa 30 ore, e per registrarli viene impiegato molto tempo, come spiega Marco Azzani, Country Manager di Audible per l’Italia.

Cambia molto da attore e attore. Con un attore bravo, un’attrice brava, che sa il mestiere e che sbaglia poco, ad un’ora di audio libro corrispondono 2-3 ore in studio. Quindi per 10 ore di prodotto servono 30 ore, tuttavia non lavorano otto ore al giorno, leggere otto ore al giorno consecutivamente, mantenendo una qualità nell’interpretazione e senza richiedere ulteriori rifacimenti è quasi impossibile

 Marco Azzani,

Mentre, in genere, un libro si legge la sera, prima di andare a letto, gli audiolibri avevano i loro picchi di ascolto durante le fasce orarie in cui le persone si spostano per andare a lavoro, quei momenti vuoti, ma comunque pieni, in cui, in genere, si ascolta la musica. Adesso, invece, con il lockdown la fascia con più ascolti è divenuta quella dopo pranzo dove si è soliti riposarsi e svolgere le faccende di casa.

Avete mai utilizzato un audiolibro, oppure siete più fan dei cartacei?

Written by: Aurora Vendittelli

Previous post

News

Il frutto che sa di carne

Durante la lettura si consiglia l'ascolto del brano: "Nuove radici - Subsonica" Il jackfruit, o, in italiano, "giaca", è un enorme frutto estremamente particolare La giaca è un frutto molto grande e molto duttile. Il suo diametro medio è di circa 40 centimetri, per un peso indicativo di ben 30 chili. Si presenta con una forma ovale, una buccia spinosa verde ed una polpa gialla. Ma la sua più grande […]

today27 Maggio 2020

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0%