fbpx
play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    Young Premi PLAY per ascoltare

  • play_arrow

    Deep

  • play_arrow

    Relax

  • play_arrow

    Passion

News

Addio alla celebre scritta “I am Amsterdam”, punto di ritrovo per tutti i turisti

today6 Dicembre 2018

Background

La scritta simbolo della città, alta 26 metri e pesante 5mila chili, è stata, dopo mesi di discussione e polemiche, rimossa dal Museumplein a causa della sua pericolosità: era una delle attrattive più conosciute di Amsterdam, nonché meta ambita dei turisti dal 2004.

Chiunque abbia visitato la capitale dei Paesi Bassi, non può negare di essersi concesso un’arrampicata su almeno una delle dieci lettere che erano ormai diventate un vero e proprio punto di ritrovo della Museumplein, la tanto amata Piazza dei Musei.
I motivi che si celano dietro a questo drastico cambiamento, come il comunicato stampa ufficiale pubblicato dichiara, risiederebbero in una questione di sicurezza: la scritta ha di fatto sempre attirato “una folla troppo grande in uno spazio già limitato”.
Secondo molti, però, la decisione presa sarebbe anche il frutto di una scelta politica ben precisa: per il Dutch News, la “maggioranza dei membri del Consiglio della città di Amsterdam ora vuole liberarsi non solo delle lettere, ma anche della campagna di marketing che rappresentavano”.

La mozione per rimuovere la scritta è stata presentata lo scorso 10 ottobre dal partito dei Verdi della coalizione di maggioranza, appoggiati da altri partiti, che l’hanno espressamente definita un simbolo per il turismo di massa e l’individualismo in una città che è sinonimo di solidarietà e diversità”.

“I am Amsterdam”, infatti, sarebbe stata installata per motivi prettamente economici, per attrarre più turisti a causa di una grave crisi economica che ha afflitto il paese nei primi anni 2000: negli anni, di fatto, si è dimostrata una strategia molto vantaggiosa, che ha portato la città nel 2016 a superare i 18 milioni di turisti, diventando così una delle mete europee più ambite di sempre.

Quindi, per tutti coloro che, sentendosi un po’ nostalgici, si volessero immortale su una delle dieci lettere che componevano “I am Amsterdam”, sappiate che durante tutto il periodo natalizio le potete trovare sparse in altri punti della città, perché andranno a comporre diverse scritte in occasione di festival o eventi.
Per chi, invece, non ama complicarsi troppo la vita, può tranquillamente andare a scattare una bellissima fotografia davanti l'”I am Amsterdam” installato all’aeroporto Schiphol, che è la copia esatta della scritta recentemente rimossa dalla Museumplein.

 

Written by: Giulia Maurizi

Previous post

microscopio

News

Trovata la firma molecolare delle cellule tumorali

Un unico test rivoluzionario potrebbe diagnosticare tutti i tipi di tumore Dal team di ricercatori dell'Istituto Australiano di Bioingegneria e Nanotecnologia (AIBN) dell'Università del Queensland giunge una notizia sensazionale: è stato appena messo a punto un test tanto semplice quanto accurato per diagnosticare la presenza di cellule tumorali di qualunque natura! Questo procedimento è incentrato sul riconoscimento della firma (il biomarcatore) ricorrente in tutte le modificazioni del DNA rilasciato esclusivamente […]

today6 Dicembre 2018

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0%