fbpx

Young

Premi PLAY per ascoltare

Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Qualcosa alle 7

07:03 09:00

Show attuale

Qualcosa alle 7

07:03 09:00


10+1: Strumenti musicali non considerati

Scritto da il 22 Febbraio 2021

Soundtrack da ascoltare durante la lettura: “Oboe Concerto #2 in D Minor Op.9” – Tomaso Albinoni

Tutti amano la musica, molti suonano degli strumenti, ma in pochissimi suonano strumenti particolari. C’è chi suona la chitarra, la batteria, fino al pianoforte e al violino, per parlare di un ambiente più classico, ma non sono tante le persone che decidono di dedicarsi ad uno strumento particolare, spesso snobbato. Gente che magari decide di suonare quello strumento proprio per questo motivo, perché non viene calcolato dai più. Questi sono 10+1 strumenti musicali non considerati.

1. IL TRIANGOLO

Strumento a percussione della famiglia degli idiofoni. Non c’è molto da dire, è un triangolo. Se però siete un suonatore di triangolo vi farà piacere sapere che nel Medioevo, in diversi dipinti, alcuni angeli venivano raffigurati mentre lo suonavano. Quindi, per la proprietà transitiva, voi siete degli angeli.

2. L’OBOE

Strumento musicale antichissimo e parente un po’ sfigato del flauto e del sassofono. Si suona facendo uso di un’ancia doppia, spesso fatta con canna palustre. Canna palustre, siatene fieri, oboisti.

3. CLAVICEMBALO

Nella famiglia dei parenti sfigati rientra pure il clavicembalo, in questo caso sotto forma di cugino del pianoforte. Però non il cugino simpatico, più quello che prova a fare il simpatico, tipo io adesso. Scherzi a parte, il clavicembalo ha conosciuto in passato grande fama, per poi essere dimenticato e riscoperto nel XX secolo. Poi è stato nuovamente dimenticato.

4. DIDGERIDOO

Strumento dal suono ben marcato, riconoscibile, australiano. Suono australiano penso sia la descrizione più adatta. Viene spesso ricavato da un ramo di eucalipto e gli aborigeni non lo usano unicamente come strumento a fiato, ma anche come strumento di percussione. Può essere infatti “percosso” con dei bastoncini o direttamente con un boomerang. Troppo australiano ‘sto strumento.

5. KAZOO

Strumento interessante, perché non è unicamente necessario il fiato per suonarlo. Bisogna “parlare” all’interno del kazoo. Questo strumento particolare ha origine in Africa e… ma tanto che vi spiego a fare le cose? Avete letto il nome dello strumento, vi siete messi a pensare a un’altra cosa, tutti doppi sensi e da lì la strada è in discesa. Crescete.

6. IL BASSO

strumento
Scusate dovevo

7. CALICI DI VINO

Quelli su cui fai passare le dita, e a seconda di quanto è pieno il bicchiere il suono cambia. Forse lo strumento più suonato della lista. Lo facevi spesso al ristorante con i tuoi genitori che ti riprendevano perché era maleducazione. E tu spiegavi loro Genitori, lasciatemi creare. È un’arte che in pochi riescono a padroneggiare. Intendo quella di cercare di convincere i propri genitori che in realtà si sta facendo qualcosa di sensato.

8. LA LIRA

Lo strumento del mito per eccellenza. Lo stesso che presumibilmente suonava Nerone mentre Roma bruciava. E poi che altro… ah sì, è uno strumento a corda.

9. IL LIUTO

Storia breve: strumento famosissimo al tempo e già dal 600’ va in declino. Se suonate il liuto mandate le vostre composizioni a voicebook che forse vi riusciamo a trovare un posto a Mooday.

10. FLAUTO DI PAN

Lo strumento preferito dei fauni.

+1 IL CITOFONO DI CASA MIA

Che ogni tanto si impalla e tira fuori grandi composizioni.

Questi erano 10+1 strumenti musicali che oggigiorno vengono poco considerati. Spesso se ne parla in maniera scherzosa, ma sappiate che nutro grande rispetto per i suonatori di questi strumenti. Anche perché di chitarristi bravi ne trovo quanti ne voglio. I suonatori di didgeridoo bravi invece si contano sulla punta delle dita.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.