La prima bistecca spaziale stampata in 3D

Written by on 10 Ottobre 2019

Durante la lettura si consiglia l’ascolto di: “Bar-B-Q – ZZ Top

Avete mai pensato di mangiare della carne in orbita?

Sulla Stazione Spaziale Internazionale è stata creata la prima bistecca ecologica stampata in 3D. Il progetto, realizzato dall’azienda australiana Aleph Farms in collaborazione con aziende americane e russe, possiede un duplice scopo: sfamare gli astronauti in orbita e contrastare l’inquinamento ambientale.

Per la creazione della bistecca spaziale sono state utilizzate delle cellule bovine combinate in strutture tridimensionali conosciute come sferoidi. Queste cellule sono state a loro volta unite a bio-inchiostri, dei prodotti impiegati nella stampa tridimensionale degli organi di piccole dimensioni.

Tutti questi “ingredienti” sono stati amalgamati tra di loro grazie a forze magnetiche, che hanno reso possibile la creazione di un frammento di tessuto. Rispetto alla stampa prodotta sul pianeta Terra, quella nello spazio avviene più velocemente e il materiale utilizzato per la produzione della bistecca, invece di depositarsi in strati, si colloca in maniera uniforme.

Un’invenzione che guarda al futuro, il cui fine è sperimentare nuovi prodotti ma soprattutto salvaguardare il pianeta Terra.
Siete pronti a degustare una bella bistecca spaziale?


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Young

Premi play per ascoltare

Current track

Title

Artist